Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO20°39°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Attualità venerdì 26 febbraio 2016 ore 09:00

Nuovo presidio delle Vittime del SalvaBanche

L’Associazione Vittime del Salvabanche ha indetto un presidio per domenica 28 febbraio in Piazza della Repubblica per tenere alta l’attenzione



LATERINA — “Il presidio, nella città natale della Famiglia Boschi – fanno sapere dall’Associazione - è stato organizzato per tenere alta l'attenzione di tutti sul quadro che sta emergendo dalle indagini giornalistiche e dalle inchieste della magistratura e che, se confermate, evidenzierebbero un quadro di inestricabili conflitti d'interesse, collusioni e collisioni tra Banca Etruria, uomini di affari, massoneria e politica che sarebbero state determinanti nel fallimento della banca e, con questa, nell'inaudito azzeramento di azionisti ed obbligazionisti”.

“Noi stessi abbiamo ricevuto documenti, che abbiamo depositato in procura, che attesterebbero, a dir poco, conflitti di interesse tra membri del cda della banca e aziende finanziate dalla banca stessa. Abbiamo scoperto un sistema collaudato di incarichi esterni - ritenuti in molti casi inutili dagli ispettori di Bankitalia - autorizzati con delibere illecite perché attestavano dati falsi. Proprio queste consulenze, insieme ai fidi concessi agli "amici" e poi finiti nel calderone delle sofferenze, e ai compensi anche milionari degli amministratori, sono il carburante dell’inchiesta per bancarotta fraudolenta. La verità è che coloro che dovevano amministrare questa banca pensavano solamente a fare i propri interessi, e l'hanno fatto fino alla fine, in una maniera spudorata, quasi si sentissero inattaccabili – conclude l’Associazione - Uno di questi amministratori si chiama Pier Luigi Boschi, ed è il padre del Ministro delle Riforme. Noi saremo a Laterina per manifestare, come sempre, nel rispetto della legge”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno