Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Taormina, ubriaca al volante perde il controllo e va a sbattere in galleria: le immagini dell'incidente

Attualità mercoledì 03 maggio 2017 ore 09:55

Lilt di Arezzo: Sossai è il nuovo vicepresidente

Il medico contribuirà alle attività di prevenzione oncologica e si impegnerà in campagne di informazione e di formazione



AREZZO — La Lilt di Arezzo si arricchisce dell'esperienza e della professionalità del professor Paolo Sossai. Direttore del dipartimento medico dell'Area Vasta di Urbino e docente presso l'università Politecnica delle Marche e di Camerino, questo medico ha sposato il progetto della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e ha accettato di portarle un contributo concreto assumendo la carica di vicepresidente provinciale, finora ricoperta da Paola Mottini.

La collaborazione con Sossai permetterà alla Lilt di acquisire un taglio sempre più professionale e scientifico nelle iniziative organizzate per sensibilizzare i cittadini verso l'importanza della prevenzione e per formare i medici sulle varie tematiche oncologiche, facendosi promotore allo stesso tempo di progetti di ricerca volti a diminuire l'incidenza della patologia tumorale sul territorio aretino.

«Per la Lilt di Arezzo si tratta di un bel passo in avanti - commenta il presidente provinciale Ivan Cipriani Buffoni, - perché per proseguire le nostre campagne di prevenzione oncologica è necessario poter far affidamento su personalità di questo spessore e poter offrire la loro esperienza al servizio dei cittadini. Il professor Sossai affiancherà il nostro responsabile allo sviluppo scientifico, il dottor Angiolo Agnolucci, configurando un gruppo di professionisti che potranno permetterci di portare avanti progetti di informazione e di ricerca sempre più importanti. Un ringraziamento particolare, ovviamente, va a Paola Mottini per l'impegno e la passione con cui finora ha svolto l'incarico di vicepresidente provinciale».

La Lilt si è affidata a Sossai in virtù del suo curriculum d'eccellenza nel settore della lotta ai tumori, dal momento che questo professionista può vantare una specializzazione in oncologia medica e una preziosa esperienza all'estero, mentre da giovane ha usufruito di una borsa di studio annuale per portare avanti una ricerca sulla precancerosi dello stomaco che ha trovato pubblicazione e divulgazione anche negli Stati Uniti.

«Questa collaborazione - aggiunge Sossai, - è orientata a promuovere attività informative per i cittadini e formative per i medici, valorizzando tutte le professionalità presenti sul territorio. Qualora se ne ravvisi l'opportunità e in relazione alle mie reti di contatti professionali, mi impegnerò nel portare nell'aretinopersonalità di spicco nazionale e internazionale, con la consapevolezza che i progetti e le campagne della Lilt possono rappresentare un fondamentale supporto al progresso scientifico e divulgativo in ambito sanitario».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno