Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festival Economia, la ministra per la Famiglia Roccella contestata. Lei: «C'è un'ostilità verso il mondo della maternità»

Elezioni 2020 domenica 13 settembre 2020 ore 14:56

​M5S. Crimi ad Arezzo chiede un “voto utile”

Il reggente del Movimento punta sul referendum. “Ora o mai più per la Toscana e Arezzo con Galletti e Menchetti”



AREZZO — Un voto utile, un voto libero. E' il leit motiv sul quale batte il tasto Vito Crimi, senatore e capo politico ad interim del Movimento 5Stelle che ad Arezzo è venuto a spiegare le ragioni del “Sì” al referendum e la portata della sfida elettorale per la Toscana il Comune. 

Caffè con gli elettori in Valdarno poi nella città della Chimera a sostenere la corsa di Irene Galletti alla presidenza della Regione e di Michele Menchetti a Palazzo Cavallo. Doppia sfida ma il senso di un voto “libero perchè noi non dobbiamo rendere conto a nessuno; da noi non esistono logiche di partito o vecchi schemi” rimanda a un approccio con la gestione della cosa pubblica nella sue varie articolazioni, dal Comune alla Regione fino al Governo, portata avanti con la logica del “buon padre di famiglia”, ovvero con il metodo con cui ogni famiglia gestisce il proprio bilancio e la piccola comunità di cui si compone. 

In sintesi: cittadini-amministratori della quotidianità. Da piazza San Francesco, Vito Crimi concentra gran parte del suo intervento sul referendum costituzionale per la riduzione dei parlamentari. Cavallo di battaglia dei 5 Stelle, il reggente del Movimento rivendica il risultato di “aver aperto la scatola di tonno del parlamento” e di aver impresso un cambiamento che oggi si sostanzia nell'azione del governo Conte e nella “pioggia” di miliardi in arrivo per l'Italia dal Recovery Fund che proprio il premier ha saputo portare a casa nel confronto con Bruxelles. 

Le ragioni del voto a Irene Galletti per Palazzo Bastogi, la candidata 5Stelle le individua in una politica che mette al centro “economia, lavoro e sanità”, invitando i cittadini a “scegliere bene nella cabina elettorale e a informarsi sulle proposte in campo”. 

Da Firenze ad Arezzo: Michele Menchetti richiama lo slogan pentastellato “Ora o mai più” che campeggia nei manifesti intorno al gazebo e interpreta il motivo dell'impegno grillino per “dare alla città un futuro di crescita”. In altre parole, è il senso del ragionamento di Menchetti, il momento è adesso perchè a Palazzo Chigi c'è Giuseppe Conte e un governo fortemente connotato dall'identità grillina. Della serie: congiuntura "astrale" perfetta.

Lucia Bigozzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Senatore Vito Crimi in piazza San Francesco
Irene Galletti in piazza San Francesco
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno