Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:39 METEO:AREZZO19°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 15 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti

Cronaca mercoledì 18 gennaio 2023 ore 16:05

Operai beccati a bruciare una valanga di rifiuti

Si alza in cielo una densa nube di fumo e scatta il controllo dei carabinieri forestali. Dati alle fiamme toner, elettrodomestici. Due denunciati



MONTEVARCHI — Beccati, in flagranza di reato dai carabinieri forestali di Montevarchi e Loro Ciuffenna, due operai extracomunitari intenti a smaltire illegalmente ingenti quantitativi di rifiuti pericolosi e non pericolosi - nello specifico legno, plastica, toner di stampanti, secchi di vernici, elettrodomestici - depositati in modo incontrollato a terra, su un’area di circa 200 metri quadrati, accatastati e dati alle fiamme. 

I controlli sono scattati tempestivamente in seguito all'avvistamento di una densa colonna di fumo nero che ha consentito ai militari di cogliere sul fatto i responsabili. L’area è stata posta sotto sequestro in attesa di accertamenti da parte dell’Arpat mentre i due operai sono stati denunciati all'autorità giudiziaria.

Il Codice Ambientale, spiegano dalla Forestale "prevede per la gestione illecita di rifiuti la pena dell’arresto da sei mesi a due anni e l’ammenda da 2.600 a 26.000 euro, per la combustione illecita la pena della reclusione da tre a sei anni, il ripristino dello stato dei luoghi, il risarcimento del danno ambientale e il pagamento delle spese di bonifica".

Le indagini proseguono per identificare la provenienza e i produttori dei rifiuti in questione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno