Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 20 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità martedì 06 aprile 2021 ore 13:23

"Se non moriamo di Covid moriamo di fame”

Rodolfo Raffaelli, Presidente Fiva Confcommercio

Il grido di Raffaelli, presidente degli ambulanti di Fiva Confcommercio. La categoria, da troppi mesi senza lavoro, pronta a scendere in piazza



AREZZO — Gli effetti di questa pandemia sono devastanti. Tutte le categorie sono state minate dall'emergenza sanitaria ma il commercio è, senza dubbio, il comparto che più di tutti ha risentito della crisi economica che si è venuta a creare. Gli ambulanti sono esasperati da un anno "in rosso", in tutti i sensi. 

“Fiere e sagre sono chiuse da un anno in tutta Italia, i mercati settimanali e di quartiere in zona rossa sono aperti solo per l’alimentare. Non ce la facciamo più a tirare avanti: se non moriamo di Covid moriamo di fame”.
Il presidente degli ambulanti toscani di Fiva (Federazione Italiana Venditori su Area Pubblica) - Confcommercio Rodolfo Raffaelli non usa giri di parole per descrivere l’onda di disperazione che sta travolgendo la categoria, pronta a scendere in piazza in tutte le città toscane per occupare simbolicamente gli stalli dei mercati rimasti vuoti da troppo tempo. 

“Chiediamo alle istituzioni, alla Regione prima di tutto poi al Governo, di riaprire i mercati in toto, anche per la parte non alimentare, indipendentemente dalla classificazione delle aree” - dice Raffaelli portando a sintesi le richieste dei colleghi. 

Sull'argomento interviene anche il direttore di Confcommercio Toscana.
“I mercati si svolgono all’aria aperta, adottano le misure utili al contenimento del contagio, come il distanziamento, i percorsi obbligati e il contingentamento dei clienti, l’apertura dei banchi da un solo lato per evitare assembramenti, la sanificazione - incalza Franco Marinoni.
Insomma, secondo il direttore di Confcommercio Toscana fare la spesa al mercato è molto meno pericoloso che entrare in un supermercato oppure prendere un mezzo pubblico per spostarsi.  

“Più che questione di sicurezza, è diventata una questione di giustizia sociale e di concorrenza leale”, aggiunge Tatiana Di Mambro, giovane e combattiva ambulante che siede nel consiglio direttivo di Fiva-Confcommercio Toscana, e da qualche settimana anche in quello di Fiva nazionale, “per fare un esempio: perché un negozio di ferramenta in base all'allegato 23 del DPCM 2 marzo 2021 può restare aperto in zona rossa ma un banco ambulante che vende gli stessi prodotti no? Non si capisce questo accanimento contro la nostra categoria, questo volerci fiaccare nello spirito, togliere ogni dignità. So di colleghi che si sono rivolti alla Caritas per mangiare, altri vanno avanti con la pensione dei genitori anziani, ma siamo tutti allo stremo.  Siamo rimasti a stringere i denti in silenzio per tanto tempo, nel rispetto di chi in questa pandemia ha perso la vita e gli affetti, poi per non causare alcun problema di ordine pubblico - prosegue Tatiana Di Mambro - ma adesso la misura è colma. Anche noi, come i colleghi di altri settori, diciamo basta con la forza della disperazione. Pretendiamo più attenzione e risposte”. 

Insomma, sul futuro del commercio ambulante grava una pesantissima "condanna a morte”, così la definisce il presidente di Fiva-Confcommercio Toscana Rodolfo Raffaelli che si chiede: “ma a chi giova far sparire fiere e mercati?
Le istituzioni dovranno rispondere anche a loro, perché se gli ambulanti scompaiono scompare anche l’ultimo presidio di tanti piccoli centri”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal 16 aprile ad oggi 4 contagiati da "Inglese" e 6 da "Brasiliana". Qui ancora il dato più alto della Sud Est. Il totale arriva a 233
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Sport