Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:23 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il fiore cadavere di 8 anni sboccia per la prima volta: il timelapse del raro evento

Attualità mercoledì 18 novembre 2015 ore 09:56

Diga La Penna, Fratoni rassicura De Robertis

Fratoni risponde alla vicepresidente del consiglio regionale De Robertis, che ha presentato un’interrogazione sull’ipotesi di innalzamento della diga



VALDARNO — “Non sono né in corso né programmate attività di progettazione sulla diga di La Penna in Valdarno, in virtù della maggior efficacia dell’adeguiamento dell’invaso di Levane” - Così l’assessore regionale all’Ambiente Fratoni risponde alla De Robertis (Pd) sull’ipotesi sull’innalzamento della diga come misura per la definitiva messa in sicurezza del centro di Firenze dal rischio idraulico connesso all’Arno.

“Le sue parole – ha detto Lucia De Robertis – tranquillizzano tutte le persone che si erano preoccupate in seguito a quel comunicato stampa”.

Nel comunicato del 4 Novembre si evidenziava il concetto che per “raggiungere i livelli di mitigazione del rischio idraulico previsti dalla normativa vigente fosse necessario trovare ulteriori volumi di contenimento a monte dell’abitato di Firenze rispetto alla realizzazione delle 4 casse di Figline e dell’adeguamento dell’invaso di Levane che mitigano il rischio idraulico per un evento con tempo ritorno duecentennale”.

“Si ricorda, inoltre – aggiunge l’assessore – che il piano stralcio per la riduzione del rischio idraulico nel bacino dell’Arno è un atto che rientra nella competenza statale ed è approvato con decreto del presidente del Consiglio dei Ministri”.

“Siamo convinti – conclude De Robertis – che le soluzioni che lei ci conferma, siano soluzioni alternative per la messa in sicurezza di quei territori, di Firenze e di tutto ciò che corre lungo l’Arno. Teniamo all’incolumità di quei territori, persone, attività che lungo il fiume insistono. Bene le sue parole e bene le soluzioni alternative”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno