Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:21 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trento, fischi e striscioni degli ambientalisti contro Salvini. Il ministro: «Voi volete le auto elettriche prodotte in Cina dove bruciano il carbone»

Attualità giovedì 30 luglio 2020 ore 15:01

Due sindaci e due Comuni per un solo allenatore

Maurizio Sarri con Giulia Mugnai sindaca di Figline Incisa
Foto di: Paolo Ricci

Sia “Figline e Incisa” che “Castelfranco Piandiscò” manifestano il loro orgoglio per Sarri, l’allenatore della Juventus diventato Campione d’Italia



VALDARNO — Due Comuni e due sindaci per un solo allenatore: Maurizio Sarri. L’allenatore della Juve è nato a Napoli, è cresciuto a Figline (allora ‘Provincia’ di Firenze), ma da anni abita a Castelfranco Piandiscò (Provincia di Arezzo). Questa situazione ha fatto sì che i sindaci dei rispettivi Comuni, seppur divisi dal confine provinciale, si siano in qualche modo “appropriati” di Sarri dopo la conquista dello scudetto tricolore.

“La nostra Città è orgogliosa di lui e della sua vittoria” scrive Giulia Mugnai, sindaca del Comune di Figline e Incisa, ricordando che “A lui appartiene quella etica del lavoro che gli ha permesso partendo dalla terza categoria, dopo fatica e impegno enormi, di vincere da grande”.

E dal Comune limitrofo risponde il sindaco Enzo Cacioli “Il Comune di Castelfranco Piandiscò è orgoglioso di annoverare fra i suoi cittadini Maurizio Sarri che domenica scorsa ha ottenuto un eccezionale risultato sportivo laureandosi campione d’Italia con la Juventus”. Dal canto suo, il sindaco Cacioli rivendica anche le origini calcistiche di Maurizio, evidenziando che la carriera di Sarri “non è iniziata dal Meazza di San Siro o dal Franchi di Firenze” bensì da campetti di provincia pieni di pozzanghere. “La sua storia è iniziata fra i campi di Faella e Stia” fa notare Cacioli con l’orgoglio di chi può vantare nel suo territorio proprio il campo sportivo - quello di Faella, appunto - da cui “il concittadino Campione d’Italia” ha spiccato il suo lungo volo che lo ha portato sul tetto della Serie A.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno