Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO12°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Sport domenica 14 febbraio 2021 ore 17:07

Amaranto, un pari che sa di sconfitta

Finisce 3-3 la gara contro il Carpi. Sprecata un'altra occasione per riavvicinare la penultima. "Orrori difensivi" e poca concretezza in avanti



AREZZO — L'Arezzo spreca un'altra occasione per fare punti. Purtroppo le partite sono sempre meno e la distanza dalla zona playout è sempre più ampia. E poteva perfino andare anche peggio. Sì perché gli amaranto vanno sotto di due reti ma riescono a pareggiare 3-3 contro un modestissimo Carpi.

Diciamo subito che anche questa domenica l'Arezzo è stato penalizzato dall'arbitro, che non ha visto due rigori netti. Un fallo di mano su tiro di Piu nel primo tempo e un intervento "criminale" in piena area di rigore sempre sul centravanti amaranto. Sugli sviluppi di quest'ultima azione, poi, il Carpi ha perfino segnato la rete del momentaneo 1-3.

A parte i macroscopici errori del direttore di gara, anche l'Arezzo ci ha messo del suo. Non ha replicato la buona prestazione di Verona e ha giocato solo a tratti. Incomprensibile anche la decisione di Stellone di tenere in panchina per quasi un'ora Di Paolantonio, l'unico capace di far girare la squadra, per dare spazio ad un impalpabile Serrotti. 

Poi c'è stato l'assedio a Fort Carpi e il pareggio, meritato, è arrivato quando mancavano 5' dal termine. Il finale di partita ha visto l'Arezzo riversarsi in avanti ma non tirare mai verso la porta del Carpi che, così, è riuscito a strappare un punto.

Anche questa domenica l'Arezzo ha mostrato i grandi limiti difensivi. Manca personalità e il solo Sbraga non può arrivare da tutte le parti. Buona la prestazione di Pinna che, dopo essere stato il protagonista dell'autorete del vantaggio del Carpi, ha segnato un gran gol. E' stato uno dei pochi a lottare con la giusta lucidità dal primo all'ultimo minuto.

Stavolta l'insufficienza tocca anche a Sala. Il portiere amaranto è bravo tra i pali ma è troppo "timido" nelle uscite. Con il fisico che ha dovrebbe giganteggiare nella propria area ma, soprattutto nei calci da fermo, resta "inchiodato" tra i pali.

Il giovane Iacoponi non ha ripetuto la bella prestazione di Verona, si è visto poco e quanto ha avuto l'occasione ha sempre preso la decisione sbagliata.
Cutolo si accende e si spegne, va troppo ad intermittenza, nel primo tempo ci ha provato dalla distanza ma senza mai inquadrare la porta. Ha lo spunto giusto ma la sua autonomia è di ventri-trenta minuti.
Decisamente insufficiente la prestazione di Belloni. L'esterno è subentrato nella ripresa ed ha avuto almeno due palle per segnare ma, in entrambi i casi, è stato troppo "tenero". 

Un plauso a Piu. Non ha giocato una buona partita, anzi, ma ci ha messo cuore e anima. E' sua la rete del 3-3 e, come detto, si sarebbe pure conquistato anche due rigori, il secondo clamoroso, che l'arbitro non ha avuto il coraggio di fischiare.

Rispetto a Verona l'Arezzo fa un passo indietro e stavolta rischia di scivolare definitivamente nel baratro.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Mister Stellone al termine di Arezzo-Carpi 3-3
Daniele Altobelli al termine di Arezzo-Carpi 3-3
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno