comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:02 METEO:AREZZO8°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 28 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lady Mastella e la lite con gli Europeisti: «Ecco perché me ne sono andata»

Attualità venerdì 08 gennaio 2021 ore 10:53

​Approvato il calendario giostresco 2021

Ratificata la sospensione dell'Offerta dei Ceri al Beato Gregorio X e della Premiazione dei Giostratori, forse per destinarli da altra data



AREZZO — Il calendario giostresco 2021 è stato definitivamente approvato dalla Giunta Comunale. Questo non significa purtroppo che per il mondo della Giostra del Saracino sia tutto normale, perché a seguito della riunione della Consulta dei Quartieri dello scorso 21 dicembre, è stato deciso di sospendere, ma non di annullare definitivamente, i primi due eventi che sarebbero stati in programma.

Ogni anno infatti, il secondo sabato del mese di gennaio, l'anno giostresco si apre ufficialmente con l'Offerta dei Ceri al Beato Gregorio X. Se la pandemia non fosse mai esistita, sabato 9 gennaio (il secondo sabato del mese) delle rappresentanze dei Quartieri avrebbero sfilato per le vie del centro storico, ognuna portando in Duomo un cero da accendere ed offrire al Papa che morì ad Arezzo, lasciando alla città il denaro con cui venne poi avviata la costruzione della cattedrale. Una tradizione che ha origini antiche e che trova riscontro nell'articolo 42 dello statuto del Comune di Arezzo del 1327. Sanciva che ogni anno, in occasione della ricorrenza della morte che avvenne in città il 10 gennaio del 1276, venisse speso del denaro pubblico per offrire dei ceri in memoria di Tedaldo Visconti. Papa Gregorio X, appunto.

La cerimonia non si potrà fare. Il perdurare e prolungarsi dell'emergenza sanitaria impedisce che si possa mettere in piedi un corteo e che il pubblico possa assistere, come da tradizione. La sospensione decretata non annulla in modo definitivo l'evento che resta per ora nel limbo, in attesa di capire se potrà essere stabilita un'altra data più avanti. La stessa decisione è stata presa anche per la Premiazione dei Giostratori. Si tratta del secondo appuntamento dell'anno giostresco, quest'anno calendarizzato per il 6 di febbraio. Un evento che vedeva quattro diversi momenti: consegna di attestati e medaglie ai giostratori, consegna di targhe e onoreficenze alla carriera o in memoria di personaggi scomparsi, esposizione dei cartelloni delle edizioni dell'anno precedente del Saracino e annuncio delle dediche per le due edizioni di Giostra e Prova Generale dell'anno in corso.

E' ovvio che, pur realizzandola, sarebbe stata una cerimonia diversa dal solito. La pandemia ha infatti impedito che nel 2020 la Giostra potesse essere corsa regolarmente, quindi non ci sarebbero state premiazioni ed esposizione dei cartelloni. Resta quindi sospesa la possibilità che venga comunque messa in programma più avanti una edizione ristretta della stessa cerimonia, solo per le onoreficenze e per annunciare alla città le dediche per il 2021. Sperando, soprattutto per la sopravvivenza della manifestazione e dei Quartieri ed associazioni che ne sono protagonisti, che la prossima estate la città possa vestirsi del suo vestito più bello, colorato e tradizionale.

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Sport