Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:AREZZO11°13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La protesta degli NCC: strappano il contratto e insultano Salvini. «Con questo ti ci pulisci il...»

Cronaca sabato 20 febbraio 2021 ore 10:40

Percepiva il reddito di cittadinanza ma spacciava

Arrestato dai Carabinieri un 60enne disoccupato e destinatario del sussidio statale. Aveva nascosti nell'armadio quasi 4 etti di cocaina



AREZZO — Percepiva il reddito di cittadinanza e "arrotondava" con lo spaccio.  Poco dopo mezzogiorno di giovedì scorso, al termine di una serie di servizi di osservazione e pedinamento in auto e a piedi, iniziati nelle giornate precedenti, gli uomini del Nucleo Investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Arezzo hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio, un cittadino del centro America, 60enne, disoccupato, con precedenti denunce e destinatario dell’aiuto economico statale.

L’uomo, intorno alle 11,30, era uscito dalla propria abitazione, in provincia di Arezzo, con un mezzo pubblico per arrivare nel capoluogo e scendere in prossimità della Stazione ferroviaria, aggirandosi nelle vie limitrofe, apparentemente senza un reale motivo. I militari, insospettiti dall’atteggiamento del 60enne, hanno deciso di effettuare un controllo e l'hanno bloccato.

Ma inizialmente non hanno trovato la droga. Così, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Cinofili Carabinieri di Firenze e di una pattuglia della Stazione Carabinieri di Palazzo del Pero, è stato deciso di perquisire l'abitazione dell'uomo. Qui sono stati trovati, nascosti nell’armadio della camera da letto e precisamente avvolti in un pezzo di stoffa, ben 38 involucri in plastica con all’interno ciascuno circa 10 grammi, per un peso complessivo di 395 grammi, di cocaina, pronta per essere immessa sul mercato dello spaccio.

Lo stupefacente ed un bilancino rinvenuto durante le operazioni sono stati messi sotto sequestro. Il 60enne è quindi finito in manette e trasferito nel carcere cittadino.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno