Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO14°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Sport domenica 30 aprile 2017 ore 13:00

Basket, bilancio da record per il "Guido Guidelli"

La società aretina esprime soddisfazione per i grandi numeri del suo torneo giovanile nazionale. Sport, fair play e turismo hanno caratterizzato la 34ª edizione di un torneo d'eccellenza



AREZZO — La Scuola Basket Arezzo traccia il bilancio di un'edizione da record del trofeo giovanile "Guido Guidelli". Grandi numeri e tanto entusiasmo hanno caratterizzato i tre giorni di un evento che ha portato al palasport Estra "Mario d'Agata" oltre settecento cestisti di trentasei squadre e un totale di milleseicento persone tra atleti, istruttori e genitori.

Dal punto di vista sportivo, le vittorie sono andate nell'Under14 alla One Team Forlì che in finale ha battuto per 69-62 i padroni di casa della Dunia Pack Sba che hanno a lungo accarezzato la speranza di esultare nel torneo casalingo, nell'Under13 alla Basket Salzano (Ve) che ha superato per 58-46 la Pms San Mauro di Torino, e nell'Under12 alla Polisportiva Masi Casalecchio (Bo) che ha prevalso per un solo punto per 45-44 su una coriacea Eridania Basket (To).

Oltre alle emozioni agonistiche delle settantadue partite disputate, il momento più importante del torneo è stata la festa alla vigilia delle finali che ha premiato indistintamente ogni singolo ragazzo che è sceso in campo nella trentaquattresima edizione del "Guido Guidelli" come testimonianza del fair play che dovrebbe caratterizzare lo sport giovanile. In quell'occasione è stato assegnato un riconoscimento a due monumenti della pallacanestro italiana come Walter Magnifico e Augusto Binelli che hanno indossato per oltre dieci anni la maglia della nazionale e che erano ad Arezzo come allenatori di due delle squadre presenti al torneo.

Al fianco dello sport, il "Guido Guidelli" ha rappresentato anche un'importante vetrina per la provincia di Arezzo. Da Oristano a Siracusa, da Torino a Venezia: milleseicento persone da tutta Italia hanno vissuto per tre giorni la città e il suo territorio, riempiendo tredici alberghi e garantendo un importante indotto economico che ha ribadito ancora una volta le potenzialità insite nel turismo sportivo.

«Siamo entusiasti - commenta Mauro Castelli, presidente della Scuola Basket Arezzo. - Il "Guido Guidelli" è stato organizzato e gestito in maniera impeccabile e per questo ringrazio gli oltre quaranta volontari della nostra società che, oltre alle mansioni pratiche, hanno tutti frequentato il corso per utilizzare il defibrillatore e per garantire piena sicurezza alla manifestazione. In questi giorni ci stanno arrivando complimenti da tutta Italia e, tra questi, spiccano quelli di Magnifico che, forte di un'esperienza sportiva sui campi di tutto il mondo, ha affermato che il nostro è uno dei migliori tornei a cui abbia mai partecipato. Questa è la migliore testimonianza dell'eccellenza del nostro lavoro».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno