Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:06 METEO:AREZZO14°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Sport venerdì 15 gennaio 2021 ore 13:10

​Camplone: “Dobbiamo iniziare a fare punti"

L'allenatore considera chiuso il mercato in entrata, a meno che qualcuno non senta in pericolo il posto e chieda di andarsene per giocare altrove



AREZZO — Mister Camplone è tornato a confrontarsi con i giornalisti nella sala stampa del “Città di Arezzo”, alla vigilia dell'ultima gara del girone di andata. Alle 15 di sabato pomeriggio gli amaranto affronteranno il Cesena, con l'imprescindibile obiettivo di fare punti, possibilmente vincendo la partita, per iniziare la rimonta e andare a caccia della salvezza.

Dobbiamo iniziare a fare punti”, è questo il concetto fondamentale espresso dall'allenatore, nel corso di una conferenza stampa nella quale si è molto parlato dei nuovi innesti, del mercato, delle avversarie. Ma il punto fondamentale resta uno e uno solo: all'Arezzo servono risultati positivi e vittorie, per uscire dalla melma dell'ultimo posto prima possibile. “Adesso abbiamo due uomini per ruolo e abbiamo alzato il livello tecnico con acquisti importanti – ha detto Camplone parlando della rosa che ha ora a disposizione – alcuni sono arrivati da poco e non sono al massimo della condizione, ma sono tutti convocabili ed utilizzabili” - l'evidente riferimento è ad esempio a Carletti, uscito dal Covid da pochi giorni e sotto il torchio del preparatore atletico. “Ora dobbiamo iniziare a fare risultato, dobbiamo iniziare a farci rispettare sul nostro campo” - ha concluso l'allenatore amaranto.

Per quanto riguarda il reparto offensivo, Camplone pensa ad una staffetta tra i due nuovi arrivati: “Perez è più avanti di Carletti dal punto di vista fisico, ma nessuno dei due può giocare tutta la gara, quindi potrebbero darsi il cambio in corsa”. Una soluzione che potrebbe essere il destino di altri calciatori: “Siamo finalmente due per ruolo, questo ci può permettere di iniziare a sfruttare davvero le cinque sostituzioni per cambiare la partita, perché chi andiamo ad inserire è allo stesso livello di chi esce”.

Camplone non nasconde la soddisfazione per il mercato importante che la società ha posto in essere in questi primi 15 giorni di trattative: “I giocatori che sono arrivati sono importanti, ma soprattutto esperti. Da ora in avanti dovremo combattere in ogni partita e per farlo avremo bisogno non solo di doti tecniche, ma anche dell'esperienza che i nuovi arrivati ci potranno dare”. Considera chiuso il mercato in entrata: “Dobbiamo fare delle uscite, siamo davvero troppi e con le liste bloccate chi resta fuori non giocherebbe fino alla prossima stagione. In entrata sono molto contento di quanto ha fatto la società. Per noi il calciomercato potrebbe anche essere finito qui, a meno che qualcuno non voglia andare altrove perché sente in pericolo il posto da titolare”.

La partita di domani sarà l'ultima del girone di andata e l'Arezzo affronterà una delle formazioni più in forma di tutta la terza serie. L'allenatore lo sa e sta tenendo tutti sul pezzo. “Dirameremo le convocazioni più tardi, ma è ovvio che ora le cose sono cambiate: avere due giocatori per ruolo costringe tutti a giocarsi ogni settimana la maglia da titolare. La competizione interna per il posto in squadra non può che giovarci”.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Mister Camplone alla vigilia di Arezzo-Cesena
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno