Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:AREZZO18°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rissa in campo tra Hajduk e Fenerbahce: i tecnici Gattuso e Mourinho corrono in campo per sedare gli animi
Rissa in campo tra Hajduk e Fenerbahce: i tecnici Gattuso e Mourinho corrono in campo per sedare gli animi

Politica giovedì 07 luglio 2016 ore 16:38

Cessione dei crediti d’imposta per lavori edili

Proposta di legge presentata questa mattina alla Camera dei deputati dall'aretino Marco Donati. "Rilanciamo il settore edilizio"



AREZZO — Anticipare le agevolazioni fiscali previste per le ristrutturazioni edilizie, senza l’obbligo di attendere i dieci anni di recupero rateale nella dichiarazione dei redditi. È quanto prevede la proposta di legge «Disposizioni per la cessione dei crediti di imposta maturati per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici mediante contratto di sconto con un intermediario finanziario», presentata questa mattina alla Camera dei Deputati da Marco Donati insieme con altri colleghi, in particolare, la prima firmataria, l’onorevole Sara Moretto.

«Questa proposta – sottolinea Donati – ha un duplice obiettivo: sostenere il rilancio del settore edilizio e ampliare la platea dei beneficiari, includendo anche le famiglie incapienti». Grazie a questa legge, infatti, si prevede un incremento delle spese per lavori edili di circa 5 miliardi di euro che, secondo le stime di Cna, includeranno 3 milioni di pensionati e 5 milioni di dipendenti. In questo modo si riuscirà a trasformare la rendita decennale in liquidità immediata, con l’applicazione di tassi ridotti e pressoché uniformi.

Questo consentirebbe di creare un ulteriore volano per la domanda dei servizi di ristrutturazione delle abitazioni o di miglioramento degli edifici sotto il profilo della riqualificazione energetica. Senza sottovalutare l’effetto di porre un freno al ricorso al lavoro nero che ancora oggi offre la percezione di una “convenienza” immediata, preferibile al rimborso decennale. «Micro e piccole imprese, famiglie, condomini – conclude Donati – tutti questi soggetti saranno investiti dai benefici di questa legge, per la quale ci aspettiamo un iter parlamentare favorevole e veloce o l’inserimento all’interno della legge di stabilità».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno