Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO19°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video della violenta grandinata che si è abbattuta su Milano: i chicchi danneggiano le carrozzerie delle auto
Il video della violenta grandinata che si è abbattuta su Milano: i chicchi danneggiano le carrozzerie delle auto

Attualità martedì 15 giugno 2021 ore 16:15

Bye Bye Covid, chiuso il reparto in Pneumologia

E' il secondo settore, dopo "Malattie Infettive", che torna alla normalità. Qui sono passati circa 650 pazienti



AREZZO — In questo reparto negli ultimi mesi sono passati circa 650 pazienti, anzi per l'esattezza 648. Adesso le sue stanze, come i corridoi, sono completamente vuoti. Pronti a riaccogliere degenti "ordinari", quindi non positivi. Si può solo percepire l'inferno che c'è stato dentro. 

Dai carrelli ancora da svuotare, dai messaggi e disegni di speranza che gli infermieri e il personale sanitario hanno appeso alle pareti, ma soprattutto dalle parole del direttore di Pneuomologia, Raffaele Scala, che qui aveva allargato il suo settore per gestire i contagiati.

Nello specifico, si trattava dei ricoverati ai quali si cercava di evitare la Terapia Intensiva, utilizzando non solo il casco, ma anche la ventilazione assistita. E di questi, ha sottolineato proprio Scala, sono dovuti ricorrere alla Rianimazione solo il 9%. Un dato che lascia comunque l'amaro in bocca, ma decisamente limitato rispetto a quello che sarebbe potuto accadere.

Il direttore di Pneumologia ed i suoi colleghi, tra medici e infermieri, hanno ricordato con sofferenza quanto sia stata dura. Giornate tremende, infinite, con i posti letto che quasi non bastavano. Un lavoro di squadra, in continua sinergia con gli altri specialisti per fare fronte comune contro questo maldetto virus.

Ora, finalmente, c'è un reparto interamente svuotato. Con 16 posti tornati a disposizione di pazienti no-Covid. 
Ma l'attività di Pneumologia è andata ugualmente avanti, con 6 letti e gli interventi chirurgici, come i trattamenti per patologie oncologiche che non si sono mai fermati. Lo stesso vale per quelle persone affette dalle malattie respiratorie. Per questi ultimi è stato fondamentale anche il supporto della telemedicina.

Questa mattina, quindi, la presentazione della chiusura del reparto Covid di Pneumologia alla presenza anche della dottoressa Barbara Innocenti, direttore del "San Donato", che non ha nascosto una certa emozione.  

Il suo auspicio è quello di tornare alla normalità quando prima, dopo che la scorsa settimana è stata liberata la degenza Covid1, questa mattina la degenza Covid 2. Attualmente restano solo 4 contagiati ricoverati in ospedale che sono stati "concentrati" al piano zero del sesto settore. I pazienti di "Terapia Intensiva", intanto, si sono tutti negativizzati. E finalmente è stata raggiunta una condizione con il "San Donato "non più ospedale Covid, ma praticamente Covid free.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Pneumologia torna alla sua normale attività
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno