Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:47 METEO:AREZZO15°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Politica sabato 27 marzo 2021 ore 09:00

Cittadella Salute, il caso approda in Comune

Il consigliere della Lega Federico Rossi presenta una mozione in Consiglio. L'obiettivo è quello di trovare ampia convergenza per l'area del Pionta



AREZZO — Cittadella della Salute. Il caso torna alla ribalta con il consigliere leghista Federico Rossi deciso a presentare una mozione in Consiglio comunale per la realizzazione del "polo" nell'area del Pionta.

“Nei pressi dell’ospedale cittadino si trovano, come noto, alcuni terreni ed edifici abbandonati di proprietà della Asl che costituiscono un motivo di degrado e pericolo. Testimonianza evidente di questo grave stato di incuria è rappresentata dalla situazione della palazzina ex Calcit. La zona del Pionta potrebbe, pertanto, configurarsi come adatta a ospitare un ampio e articolato centro socio-sanitario in grado di rispondere prontamente a vecchie e nuove sfide sanitarie, implementando l’offerta dei servizi.

È urgente agire in maniera efficace e risolutiva per superare le problematiche attuali, partendo dall’unità di cure palliative del San Donato. I pazienti oncologici o con altre gravi malattie necessitano di risposte adeguate e rapide riguardo la loro assistenza e accoglienza. La Lega quindi sollecita la necessità di individuare degli immobili che possano dare vita a una vera e propria Cittadella della Salute nella zona suddetta.
La nostra richiesta all’Amministrazione comunale sarà quella di attivarsi affinché sia avviata la progettazione propedeutica alla successiva realizzazione. La creazione di quanto espressamente richiesto, deve quindi rappresentare un impegno per il sistema politico-istituzionale e le risorse messe a disposizione dai bandi regionali ed europei dovranno essere utilizzate per raggiungere questo fondamentale obiettivo” - conclude Rossi.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Alessandro Casi, assessore ai lavori pubblici: “non è più rinviabile quanto sostenuto dai gruppi consiliari, in Regione e in Comune, per il Pionta, a oggi ridotto a un brutto biglietto da visita. Come assessorato, siamo ovviamente pronti a sostenere questa iniziativa di riqualificazione dell’intera zona”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno