Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO15°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius

Attualità sabato 26 novembre 2016 ore 16:00

"Diminuzione Tari sia esempio per altri Comuni"

Mario Landini, presidente area aretina di Confesercenti

La decisione dell'amministrazione di Arezzo viene commentata positivamente da Mario Landini di Confesercenti. "Necessarie altre riduzioni"



AREZZO — Mario Landini, presidente dell’area aretina di Confesercenti, commenta favorevolmente la diminuzione del 2,7% delle bollette Tari attuata dall’amministrazione comunale. 

“Un segnale importante – dice Mario Landini – è quello attuato dall’amministrazione comunale di Arezzo che ha inteso procedere a risparmi con scelte strategiche che hanno portato alla riduzione delle tariffe per lo smaltimento dei rifiuti. Una strada virtuosa che ci auguriamo continui per i prossimi anni, non solo con economie trovate direttamente dal Comune di Arezzo ma soprattutto con scelte da parte del gestore e con l’impegno dei sindaci che siedono in Ato affinchè mantengano forte la pressione per arrivare a ulteriori riduzioni delle tariffe che comunque crediamo essere eccessive”.

“Inoltre auspichiamo che l’azione del sindaco Ghinelli – aggiunge Landini – sia presa da esempio dai sindaci di tutti i comuni della provincia dove purtroppo ancora si registrano variazioni ma con il segno positivo. La riduzione effettuata dalla giunta del Comune di Arezzo è un piccolo segnale ma importante e testimonia che con la volontà si può frenare gli aumenti in bolletta”.

“Il Comune di Arezzo – conclude Mario Landini – ha dato un segnale nel rispetto dei cittadini e delle imprese che con sempre maggior difficoltà riescono a far fede alle bollette se non con sacrifici. L’impegno deve quindi essere rivolto a proseguire la strada di riduzione soprattutto in questo momento in cui lo scandalo che ha travolto l’Ato ha fatto perdere credibilità mettendo in dubbio l’ottimizzazione dei costi del servizio”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno