Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO10°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Le immagini dell'attività dello Stromboli: emerge un nuovo hornito alto 20 metri

Attualità venerdì 21 ottobre 2016 ore 10:30

I 5 stelle con il Comitato No all'amianto

Il portavoce Ricci: "Già a luglio avevamo presentato un'interrogazione in consiglio comunale per la questione di via Malpighi"



AREZZO — Il MoVimento 5 Stelle Arezzo aderisce alla raccolta firme del Comitato No Amianto di via Malpighi, lunedì 24 ottobre al gazebo allestito dal Comitato in piazza della Libertà durante il consiglio comunale, per chiedere la sostituzione della copertura in eternit delle Case Popolari in via Malpighi.

"Nel consiglio comunale di luglio -  fa sapere il portavoce Massimo Ricci - con una interrogazione sollevammo il problema e successivamente, ad agosto, abbiamo depositato un atto di indirizzo in merito al censimento bonifica e smaltimento dei manufatti contenenti amianto, discusso in Consiglio comunale il 29 settembre. Purtroppo la nostra iniziativa non ha ottenuto voti sufficienti per essere accolta a causa del numero incombente di astensioni". 

Nell’atto di indirizzo "si chiedeva al sindaco e alla giunta di impegnarsi a:

- emanare un’ordinanza di immediata bonifica e rimozione di tutti i manufatti in cemento e amianto degli edifici e fabbricati privati e pubblici interessati dagli eventi climatici calamitosi del luglio scorso, e la loro messa in sicurezza, per procedere allo smaltimento, dando precedenza alla zona di via Malpighi;

- acquisire i dati presso il Centro Operativo Regionale (COR) Toscana relativi all'incidenza tumorale sul territorio aretino, ivi compresi i casi asbesto correlabili;

- effettuare una mappatura dei siti comunali interessati dalla presenza di amianto;

- individuare una o più ditte (iscritte all’Albo Nazionale Gestori Ambientali categoria 10/B) da incaricare per la messa in sicurezza e successiva bonifica dei prodotti in cemento/amianto;

- sollecitare la Regione Toscana e gli altri enti responsabili affinché finalmente il Piano Regionale di Tutela dall’Amianto istituito con l’art. 2 della L. R. 51 del 2013 venga predisposto e attivato;

- attivare le necessarie procedure al fine di accedere al “Fondo per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica di beni contaminati da amianto” istituito presso il Ministero dell’Ambiente.

Quanto accaduto durante il Consiglio comunale dimostra che ad Arezzo non c’è la volontà politica di risolvere il drammatico problema dell’Eternit, e le amministrazioni comunali che si sono succedute continuano a sottovalutare la presenza di questo materiale pericoloso sul territorio" concludono i 5 Stelle.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno