Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:27 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nave da crociera in fase di ormeggio finisce contro la banchina in Turchia

Sport mercoledì 01 giugno 2022 ore 09:00

Il Comune dà in uso diciotto impianti sportivi

Pronto l'avviso pubblico per la stagione 2022-23. Le strutture vanno dal centro cittadino alla periferia. Domande entro il 13 giugno



AREZZO — Due campi da calcio, quello di Villa Severi e quello di Pratantico, undici palestre scolastiche, alle medie Severi, Vasari, Fossombroni, Margaritone, Cesalpino, IV novembre, alle elementari Aldo Moro, Curina, Pio Borri, Sante Tani, all’istituto professionale statale per i servizi Giorgio Vasari e ancora le palestre di Palazzo del Pero, di via Buonconte da Montefeltro, di Pratantico, tutti i locali adibiti a palestra dell’impianto ex sede dell’Inadel in via Leone Leoni e del palazzetto di San Lorentino: un “patrimonio sportivo e atletico” che il Comune mette a disposizione di società, associazioni, federazioni, gruppi militari, enti di promozione, dilettantistici o professionistici, di promozione sociale o organizzati in forma volontaria, con sede legale nel Comune di Arezzo e riconosciuti dal Coni. 

Cosa devono fare? Partecipare all’avviso pubblico per la concessione in uso temporaneo, per la stagione sportiva 2022-2023, di tutti questi impianti. Scadenza delle domande, solo online: le 13 di martedì 21 giugno. Tutto quanto c’è da sapere è su https://www.comune.arezzo.it/bandoastaconcorso/avviso-pubblico-concessione-uso-temporaneo-palestre-comunaliscolastiche-campi-1

“Stiamo davvero mettendo a frutto – commenta l’assessore Federico Scapecchi – il bellissimo lavoro svolto innanzitutto dagli uffici, che ringrazio. Un lavoro di ricognizione degli impianti, avviato fin dall’inizio del mandato, e che risponde a due precisi impegni: procedere spediti verso il loro ammodernamento, e questo è lo scopo dell’avviso pubblico di inizio maggio per la gestione gratuita di alcuni a fronte dell’impegno del futuro gestore a effettuare lavori inderogabili di riqualificazione, garantire l’effettività del principio di uno sport per tutti. E per questo è finalizzato il bando di cui stiamo parlando oggi. Le strutture in questione restano a gestione comunale diretta con il Comune stesso che le mette a disposizione, confidando nel tradizionale dinamismo del mondo sportivo del territorio”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno