Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO20°39°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Sport sabato 26 marzo 2022 ore 18:21

IL PAGELLONE - Van Der Velden olandese volante

I cambi che fanno la differenza: Pizzutelli e l’Ariete assist e rete. Un punto dolce amaro. Colpiti due legni. Approccio alla gara da migliorare



AREZZO — L'Arezzo parte con il freno a mano contro la Sangiovannese, l'approccio non è quello delle ultime gare e si vede bene in campo nei primi minuti. Quella contro gli uomini di mister Firicano è stata una bella partita ricca di emozioni e azioni per segnare da entrambe le squadre. Alla fine un punto, per come si è sviluppato il match in 95' accontenta tutti. La Sangiovannese porta a casa un punto utile per conquistare la salvezza e l'Arezzo per come si era messa la partita dopo l'espulsione di Biondi e la rete di Akammadu evita la sconfitta e porta a 8 i risultati utili consecutivi da quando è tornato alla guida della squadra Mariotti.

Arezzo entrato in campo un pò timido rispetto alle ultime uscite è cresciuto con i minuti. Nel primo tempo rischia grosso in un paio di occasioni, ma gli uomini di Mariotti potevano sbloccare il match in almeno tre occasioni. Un palo, una traversa e un grande intervento del portiere Cipriani hanno negato il vantaggio. La sensazione era quella che se l'Arezzo andava in vantaggio la vittoria sarebbe arrivata, ma gli episodi oggi non hanno girato a favore. Anche la Sangiovannese ha creato le sue occasioni e quella sciupata al 45' è stata clamorosa.

Nel secondo tempo si aspettava un Cavallino all'arrembaggio e invece è un pò mancato, mentre le Sangiovannese per tutto l'incontro non ha mollato un centimetro. Il secondo giallo di Biondi è una svista dell'arbitro, il difensore prende la palla, ma l'Arezzo resta in dieci e dopo 4' va sotto. La squadra di Mariotti è stata brava a non mollare e recuperare il pareggio con la zuccata di Van Der Velden.

Arezzo meno squadra e Sangiovannese con il coltello tra i denti, questa potrebbe essere la sintesi della gara. Approccio che non è piaciuto a Mariotti, alla vigilia aveva ricordato la partita dell'andata e voleva una squadra "da battaglia". Arezzo meno corale, meno squadra che si è affidata più ai singoli che al collettivo, quando invece nelle precedenti sette gare è stato il collettivo a fare la differenza.

Il campionato di serie D non perdona, senza cattiveria agonistica per 90' è difficile conquistare i tre punti. Un pareggio comunque utile per continuare la striscia positiva e guardare al terzo posto finale da conquistare. I conti si faranno alla fine, come dice Mariotti, e mercoledì la squadra amaranto sarà di nuovo in campo contro il Tiferno Lerchi.

Partiamo dal basso con "Saracinesca Colombo" oggi determinante salva l'Arezzo su Akammadu sempre sicuro tra i pali e nelle uscite, una certezza tra i pali: voto 7. "Olandese volante" Van Der Velden. Oggi non parte dall'inizio, Mariotti lo mette dentro dopo l'espulsione di Biondi e lui con una zuccata nel finale riacciuffa il pareggio: voto 7 attaccante dell'ultimo minuto.

La retroguardia amaranto in alcuni frangenti ha subito eccessivamente e si è fatta trovare impreparata, Colombo ci mette la pezza una volta, ma nella seconda nulla può. A Frosali meno brillante del solito diamo un 5, al suo compagno Biondi 5,5 si può fare meglio. A centrocampo Pisanu ci prova, ma anche lui è meno brillante del solito voto 6. Pizzutelli a mezzo servizio scodella l'assist per il colpo di testa di Van Der Velden. La sua qualità si vede subito e sarà molto utile il suo pieno recupero: voto 6.5. In attacco Calderini è come al solito il più attivo porta via gli uomini anche se viaggia troppo lontano dall'area di rigore. Si vede poco al tiro anche se regge l'attacco da solo: voto 6,5. Persano mette tanta volontà ma continua a non tirare mai in porta. Un colpo di testa da ottima posizione sciupato malamente nel primo tempo: voto 5.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno