Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 25 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Attualità mercoledì 04 agosto 2021 ore 16:05

Il Parco Giotto continua a rifarsi il look

Installato un nuovo gioco e un sofisticato sistema di luci a led. Comune al lavoro anche per ripulitura del laghetto e presto i nuovi bagni



AREZZO — “Spazio e attenzione per i bimbi e per il loro divertimento in sicurezza, e suggestioni armoniose che contribuiscono alla cura e valorizzazione di questa che è una delle aree verdi più amate dagli aretini”. Queste le parole con cui l'assessore Alessandro Casi descrive i due nuovi interventi che hanno interessato il parco della zona Giotto, il "Pertini".

Si tratta dell'installazione di un nuovo gioco nello spazio riservato ai più piccoli e del sofisticato sistema a luci led per la valorizzazione dell’opera in inox “All’aria, Chiara”, realizzata dall’artista Roberto Remi e ubicata nella parte nord del parco adiacente la Banca d’Italia.

“Continua così il percorso di restyling del Parco Pertini, impegno prioritario nel nostro programma di manutenzione e decoro della città – spiega l'assessore Casi. - In particolare, in questi giorni stiamo lavorando per la bonifica e risistemazione del laghetto del parco che si concluderà a breve, così come prossima sarà la fruibilità dei nuovi bagni pubblici, a conclusione dei lavori di riqualificazione”.

Nel dettaglio delle novità, l’area dedicata ai bambini di età superiore ai tre-quattro anni offre adesso un nuovo gioco modulare costituito da sei torri collegate fra loro installate su una pavimentazione elastica conforme alle normative dei giochi all'aperto. La struttura è interamente in acciaio inox ed è corredata da complementi colorati, di bassa manutenzione, particolarmente resistenti all'usura e agli atti vandalici.

E’ invece insieme a Remi, l’artista come detto autore dell’opera "All'aria, Chiara", che è stata studiata e progettata l’illuminazione dell’installazione. Tre proiettori led a luce rossa, blu e verde, sono stati collocati a terra e direzionati verso la parte superiore dell'opera in modo da esaltarne l’eleganza suggestiva delle forme nelle ore notturne.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno