Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:20 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La fuga e l’inseguimento a tutta velocità finisce contro una recinzione: il video dall’Australia

Attualità mercoledì 08 marzo 2017 ore 15:50

"La legge di stabilità" in Confartigianato

"La legge di stabilità 2017 e le opportunità per artigiani e Pmi" è questo il tema dell'Aperitivo in programma domani, giovedì 9 marzo, in Confartigianato



AREZZO — “L'impatto della legge di stabilità sulle PMI”: questo il tema del prossimo appuntamento di Aperitivo in Confartigianato che si terrà il 9 marzo alle 17,30 presso la sala conferenze di Confartigianato Imprese, via Tiziano 32 ad Arezzo. Ad illustrare agli artigiani le opportunità offerte dalla nuova legge di stabilità sarà Andrea Trevisani, direttore nazionale delle politiche fiscali di Confartigianato. L'ingresso sarà gratuito. Confartigianato vuole in questa sede presentare tutti gli aspetti di questa nuova normativa nella sua complessità, sottolineando gli aspetti positivi e quelli meno al fine di poter dare una informazione completa e il più possibile esaustiva al pubblico presente

Per le piccole e medie imprese la nuova legge ha previsto novità significative, volte a rilanciare gli investimenti grazie a incentivi e risorse finanziarie per l’innovazione, la ricerca aziendale e gli investimenti in macchinari e strumenti da lavoro. Cambiano inoltre le tasse sulle imprese dal 2017: scende l’aliquota IRES, che passa dal 27,5% al 24%, debutta l’IRI sul reddito degli imprenditori che finora pagavano l‘IRPEF, viene semplificata la contabilità delle piccole imprese. Gli imprenditori che pagavano l’IRPEF, con aliquote comprese tra il 23 e il 43%., dal 2017, sullo stesso reddito pagheranno invece l’IRI, con aliquota al 24,5%, equiparata a quella dell’IRES.

Vi è anche la conferma degli incentivi previsti dalla Legge Sabatini e il rifinanziamento del Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese. Oltre a queste misure, la Legge di Bilancio 2017 dà nuova linfa alle imprese confermando il credito d’imposta per ricerca e sviluppo, ampliandone i limiti di applicazione e l’importo massimo riconosciuto. Misure che serviranno agli artigiani e alle Pmi per rilanciare l’innovazione aziendale, rinnovando così il tessuto imprenditoriale, così come le iniziative adottate per le nuove imprese e quelle innovative, che potranno beneficiare delle misure per l’autoimprenditorialità previste dall’incentivo “Nuove imprese a tasso zero” dedicato a donne e under 35 o l’estensione dell’accesso all’equity crowdfunding a tutte le piccole e medie imprese.

Una serie di incentivi, quindi, per innovare il tessuto imprenditoriale e per contrastare una crisi che ha fatto sentire il proprio peso sui bilanci di migliaia di piccole imprese italiane.

L'incontro sarà valido anche per la formazione professionale continua e fornirà 4 crediti formativi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno