Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:59 METEO:AREZZO18°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Attualità sabato 10 dicembre 2016 ore 16:00

L'ultimo appuntamento con le fiabe di natale

I Noidellescarpediverse portano in scena la bambola a transistor di Gianni Rodari nella suggestiva cornice di piazza della Badia



AREZZO — Piazza della Badia torna ad essere un teatro a cielo aperto per l'ultimo appuntamento della minirassegna per famiglie "Racconti del buon Natale", promossa dalla Libera Accademia del Teatro. 

Una storia tratta dalla tradizione italiana, cuscini e coperte per ripararsi dal freddo, l'atmosfera natalizia di luminarie e presepi: l'unione di tutto questo è alla base dello spettacolo "Fiabe di Natale" che sarà messo in scena domani domenica 11 dicembre, con una doppia replica ad ingresso gratuito alle 16.30 e alle 17.30. I protagonisti saranno Samuele Boncompagni e Riccardo Valeriani dell'associazione culturale Noidellescarpediverse che si presenteranno in piazza con una valigia ricca di travestimenti con cui si rivolgeranno ai bambini e ai loro genitori per raccontare le vicende di tanti personaggi sempre diversi.

Il cuore dello spettacolo sarà la fiaba della bambola a transistor di Gianni Rodari che, riscritta e riadattata in forma teatrale dallo stesso Boncompagni, si sviluppa attraverso le vicende di una bambina la cui vita è bloccata dai tanti dispositivi tecnologici che le sono regalati dai genitori ma che, dopo un incontro con i folletti di Babbo Natale, riscopre la bellezza del giocare in cortile e del divertirsi con i suoi amici. Il tutto, ovviamente, sarà accompagnato da quella leggerezza e da quelle simpatia che da sempre caratterizzano le produzioni dei Noidellescarpediverse e che permetterà di godere di un cabaret in forma teatrale particolarmente adatto ai più piccoli. La particolarità de "Racconti del buon Natale" è rappresentata dalla possibilità di assistere a questo breve spettacolo seduti sulla scalinata della chiesa di Santa Flora e Lucilla che, attrezzata con cuscini e calde coperte, negli ultimi giorni ha ospitato decine di famiglie che hanno potuto vivere al meglio i vari spettacoli all'aperto, respirando la suggestiva atmosfera della piazza dei presepi della Città del Natale di Arezzo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno