Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Attualità lunedì 31 maggio 2021 ore 07:00

Misericordia, appello del neo governatore

Pier Luigi Rossi si rivolge alla cittadinanza: "Sostenere con il 5x1000 l'Associazione significa voler bene ala città"



AREZZO — E' tempo di dichiarazioni dei redditi. Da alcuni anni la legge dà la possibilità al contribuente di vincolare il 5x1000 della propria imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) per sostenere le associazioni del volontariato e le associazioni di promozione sociale.

Questa importante facoltà può essere esercitata dal contribuente semplicemente indicando nella dichiarazione dei redditi il codice fiscale dell’Ente che intende sostenere.

"Per il cittadino questa liberalità che consente di finanziare le organizzazioni no-profit – afferma Pier Luigi Rossi, governatore della Misericordia di Arezzo – non comporta alcun onere, poiché all’Associazione prescelta viene destinata una quota dell’imposta IRPEF, già pagata allo Stato. Per questo  sono a chiedere ai nostri soci, ma alla cittadinanza intera, di sostenere la nostra Arciconfraternita con un gesto che non comporta alcun impegno economico per chi lo compie."

Sostenere la Misericordia di Arezzo significa contribuire alle sue innumerevoli attività, condotte notte e giorno, in favore del benessere sociale della comunità aretina.

Eè possibile devolvere il 5x1000 a favore della Misericordia di Arezzo facendo riferimento al numero di Codice Fiscale che è: 80000230518.

"Arezzo è la Misericordia e la Misericordia è Arezzo", conclude il governatore Pier Luigi Rossi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno