Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:17 METEO:AREZZO14°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Alberto Angela a Pompei: «Sperimenteremo la tecnica del piano sequenza»

Attualità lunedì 19 luglio 2021 ore 08:45

Misericordie, Giani ufficialmente al vertice

L'aretino, nominato presidente nazionale, ha detto di voler intraprendere un percorso adeguato ad affrontare le nuove sfide del presente



AREZZO — Si è svolto sabato, 17 luglio, al Seminario Arcivescovile di Firenze il primo Consiglio Nazionale della nuova legislatura della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia durante il quale si è insediato ufficialmente il nuovo Presidente, l'aretino Domenico Giani e tutti gli Organi Confederali.

Dopo aver accettato questo importante incarico il presidente Giani ha proposto anche i componenti del Consiglio di Presidenza che lo accompagneranno durante il suo mandato che saranno, oltre al Correttore Nazionale Monsignor Franco Agostinelli di nomina ecclesiastica, il Vice Presidente: Ugo Bellini (Misericordia San Giovanni la Punta); Tesoriere: Aldo Intaschi (Misericordia Camaiore e Lido); Gabriele Brunini (Misericordia Borgo a Mozzano); Ilaria Signori (Misericordia Agliana); Cristiano Biancalani (Misericordia Campi Bisenzio); Elio Di Leo (Misericordia Arese); Segretario del Consiglio Nazionale: Maria Michela Acampora (Misericordia Pompei).

All’inizio dei lavori è stato letto il messaggio che Papa Francesco ha inviato a SE Agostinelli, al Presidente Giani ed a tutti i componenti del Consiglio di Presidenza, rinnovando l’apprezzamento per la generosa opera portata avanti da tutto il movimento delle Misericordie. 

Giani nel suo intervento ha ringraziato chi lo ha preceduto nella carica di presidente ed anche il Correttore Nazionale Franco Agostinelli. Il neo Presidente ha, inoltre, delineato i principi che saranno portati avanti durante il suo mandato: “vorrei fare una sintesi e gettare le basi per un rinnovato percorso – ha detto – più rispondente alla realtà di oggi, alle nuove sfide che si presentano, soprattutto all’allarmante crescita del bisogno di aiuto di una sempre più folta popolazione di emarginati, di anziani”.

Il Presidente ha chiesto l’aiuto di tutti per portare avanti il nuovo percorso “insieme a voi, e dunque con l’aiuto e la leale collaborazione di tutti, spero di riuscire nell’intento di traghettare il movimento verso un futuro più dinamico, con un volto rinnovato, a cominciare da quello dei prossimi consigli nazionali. Questo nell’unico intento di avere la possibilità di attingere costantemente ad energie nuove, nell’ottica di un servizio ecclesiale e sociale sempre più operoso e vicino alla realtà di un mondo che muta aspetto generazionale con una velocità prima d’ora impensabile”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno