Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Zingaretti: «Ho scoperto di avere un neo che era un tumore maliglio. Mi sono salvato grazie alla prevenzione»

Attualità giovedì 17 febbraio 2022 ore 21:11

Piscina: diffida al gestore, "ma nessuna riposta"

Il Comune, come annunciato, ha inviato la richiesta per avere delucidazioni sulla riapertura. Per Scapecchi situazione non più tollerabile a lungo



AREZZO — La vicenda del Palazzetto del Nuoto è ancora in apparente stallo, anche se, come abbiamo ben compreso nelle scorse settimane, la svolta è sempre dietro l’angolo. Due giorni fa, conferma l’assessore allo sport Federico Scapecchi, l’Amministrazione ha proceduto ad inviare al gestore la diffida, come annunciato all’indomani della non riapertura, affinché fornisca tempestivamente i motivi della chiusura, invitandolo a ripartire con l'attività. Al momento però tutto tace, non sarebbe ancora arrivata nessuna risposta.

Il Comune non vuole e non può tollerare più a lungo questa situazione. E’ un mese che la piscina ormai è chiusa. A breve ci saranno per forza delle novità e si spera che siano positive per gli utenti, cioè che ci possa essere un ritorno in acqua rapido e nel rispetto delle regole. Se il gestore non è in grado di adempiere ai propri impegni si andrà verso la revoca della gestione, come avevamo già anticipato” precisa proprio Scapecchi.

La questione del Palazzetto tiene ormai banco da tempo. Il gestore “no green pass” è stato prima multato più di una volta perché non ha mai richiesto la certificazione verde per accedere alla struttura. Alla terza violazione le carte sono finite in Prefettura. Un inghippo burocratico ha ritardato i tempi e così il sindaco Ghinelli, sentito il parere della Asl, ha disposto la chiusura della piscina con un’ordinanza. Ordinanza che il giorno seguente è stata violata, dato che la struttura è stata aperta ed è stato consentito l’ingresso in vasca. Dopo giorni di stop sempre il primo cittadino, raccogliendo la disponibilità a controllare il green pass della asd Chimera Nuoto che si occupa di tutta l’attività sportiva, ne aveva stabilito con un ulteriore atto la riapertura. Ma il gestore ha tenuto chiuse le porte.

Anche i genitori di alcuni atleti hanno manifestato davanti al Palazzetto per chiederne la riapertura, naturalmente in sicurezza. L’auspicio è che la soluzione arrivi presto e che termini questo braccio di ferro che sta danneggiando solamente la città e il diritto allo sport in una struttura pubblica.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno