Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:32 METEO:AREZZO14°29°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 26 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conference League alla Roma, Pellegrini alza la coppa ed è trionfo

Attualità mercoledì 19 gennaio 2022 ore 15:55

Polizia Municipale, sempre in prima linea

Il plauso di Ghinelli. Il comandante Poponcini traccia il bilancio del 2021. Preoccupa l'aumento di incidenti stradali dovuti a troppe disattenzioni



AREZZO — "I risultati ottenuti dalla Polizia Municipale negli ultime due anni confermano la bontà della scelta fatta nell'affidare il comando ad Aldo Poponcini". Così il sindaco Alessandro Ghinelli commenta l'operato della Municipale nel corso del 2021.

E' stato sicuramente un altro anno difficile, condizionato dalla pandemia che ha costretto ad un radicale cambio dell'attività. Sì, perché ai normali controlli sul territorio, che rispecchiano i dati del 2019, vanno ad aggiungersi quelli legati alla verifica delle disposizioni anti-contagio.

Insomma, doppio lavoro per gli agenti al comando di Aldo Poponcini che non manca di chiedere al sindaco nuove risorse. E' vero che nell'ultimo anno sono stati inseriti altri agenti ma, tra pensionamenti e trasferimenti, il numero dell'organico della Pm, che conta poco più di 80 unità, è sempre carente rispetto alle necessità.

Per venire al Bilancio dell'attività del 2021, Poponcini sottolinea come sono stati eseguiti oltre 50mila interventi. Sono 129 i verbali emessi per il mancato rispetto delle disposizioni anti-Covid e tanti anche quelli relativi al controllo del traffico.

Se il 2021 si è chiuso con l'intervento della Municipale al rave party di Poti, il 2022 si è aperto all'insegna degli incidenti stradali. "Sono davvero troppi" - ribadisce il comandante Poponcini. Purtroppo continuano ad aumentare. Non sono dovuti a persone alla guida in stato di alterazione psicofisica da droghe o alcol ma da automobilisti distratti e disattenti. Questo testimonia come gli aretini siano poco sereni, preoccupati e la situazione pandemica non aiuta di certo".

Un altro aspetto rilevante è la lotta al degrado. Lo sballo del sabato sera è il problema che periodicamente torna ad affliggere Arezzo. La Municipale, assieme alle altre Forze dell'ordine, è chiamata al presidio delle aree calde della città ma per risolvere la situazione, come ha dichiarato anche il sindaco Ghinelli, occorre mettere in campo un'azione tale che coinvolga anche le associazioni di categoria ed i pubblici esercizi che gravitano dell'area della movida. Il tutto in modo intelligente, senza penalizzare le attività commerciali ma limitando l'abuso di alcol.

Ecco il bilancio dell'attività svolta dalla Polizia Municipale nel corso del 2021.
Per quanto concerne i dati partiamo dalle multe. Le violazioni accertate sono state 64.619 rispetto alle 55.417 del 2020 di cui: soste irregolari 28.058 (erano 19.106), velocità pericolosa 237 (erano 202), autovelox e telelaser 11.192 (erano 11.258), sorpasso non consentito 48 (erano 47), mancata comunicazione dati patente 848 (erano 597), cinture di sicurezza non allacciate 421 (erano 466), mancata revisione 631 (erano 130), mancata assicurazione RCA 170 (erano 204), uso del telefonino 470 (erano 279), in 354 (erano 350) sono passati con il rosso, 20 (erano 10) non hanno rispettato la distanza minima di sicurezza. Perfino il mancato uso del casco frutta 5 sanzioni, contro le 6 del 2020. La circolazione vietata in ZTL continua a mietere verbali: 20.687 anche se il confronto con il 2020 fa registrare un meno 598. Tra le sanzioni accessorie citiamo i 312 (erano 361) veicoli rimossi, i 196 (erano 201) sequestrati, 49 (erano 75) e 79 (erano 44) rispettivamente patenti e carte di circolazione ritirate, 18.733 (erano 15.664) i punti patente decurtati.

Capitolo sempre molto delicato è quello dell’infortunistica stradale. Gli agenti hanno rilevato 639 (erano 526) incidenti, 322 (erano 251) con feriti e 317 (erano 275) senza. Tre (erano 2) purtroppo i mortali e 6 (erano 2) quelli con prognosi riservata. Giorni neri per i sinistri sono quelli di inizio settimana, poi la curva flette verso il basso il mercoledì e procede con una nuova impennata il giovedì e il venerdì, quando evidentemente sale il tasso di distrazione. Sabato e domenica sono invece giorni più tranquilli. Il dato si mantiene in linea con quanto registrato nel 2020. Se guardiamo ai mesi, maglia nera va a settembre seguito a ruota da novembre, 67 a 65, mentre si è scesi molto, anche di un terzo, nei primi mesi fino ad aprile. Hanno certamente influito il semi-lockdown da zona rossa/arancione, con addirittura la chiusura delle scuole per un certo periodo, vissuto nella prima parte del 2021 e la progressiva ripartenza della seconda metà. Lo scontro frontale è il più tipico seguito dall’altrettanto “classico” tamponamento, 158 a 117. Ma non sono poche le uscite di strada, 77, e desta preoccupazione il dato sui pedoni investiti: 45. Strade maggiormente coinvolte, non è una sorpresa, le due regionali 71 e 73 che staccano di gran lunga il resto della viabilità comunale. Orario “peggiore” per mettersi in macchina è tra le 17 e le 19, quando si torna a casa dal lavoro. Altra fascia critica fra le 12 e le 14 con l’accoppiata ritorno per pranzo e uscita delle scuole.

Nella veste di polizia giudiziaria, la PM ha emesso 183 (erano 191) comunicazioni di reato, rispettivamente 12 (erano 11) e una (erano 6) per guida in stato di ebbrezza e in stato di alterazione psicofisica. Otto (erano 3) le omissioni di soccorso, 9 i veicoli rubati ritrovati (erano 6), 26 quelli in stato di abbandono recuperati (erano 9). Gli abusi edilizi accertati sono stati 135 (erano 103) mentre 846 ore sono state dedicate alla sorveglianza nei pressi delle scuole (erano 743) e 568 i posti di blocco (erano 580). E sempre a proposito di scuole: nei progetti di educazione stradale sono stati coinvolti 1.815 alunni.

Due gli esordi registrati nel 2021: il nucleo sicurezza urbana - antidegrado che ha già collezionato 667 ore e il nucleo per la tutela degli animali che ha dovuto gestire 22 esposti. Cinquantanove, infine, i servizi congiunti ad altre forze di polizia, praticamente raddoppiati rispetto ai 31 del 2020.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Poponcini bilancio 2021 della Municipale
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dramma nei campi alla periferia della città. L’incidente mentre l’uomo era alla guida del mezzo. I sanitari hanno solo potuto constatare il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità