comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 11°19° 
Domani 13°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 29 maggio 2020
corriere tv
Formigoni furioso in tv: «Sulla sanità privata tante storie», non lascia la parola a Majorino e Formigli gli toglie l'audio

Attualità giovedì 21 maggio 2020 ore 09:49

Rilancio, le grandi manovre di Ghinelli

Tra gli interventi la riduzione della Tari, parcheggi gratuiti, bonus sanificazione, sostegno alle politiche abitative, allo sport e al turismo



AREZZO — A margine del Consiglio comunale di ieri, il sindaco di Arezzo elenca i principali interventi che l'amministrazione cittadina intende mettere in atto per dare un concreto aiuto agli aretini che l'emergenza sanitaria ha maggiormente colpito. Quella fascia media di persone il cui reddito deriva da attività privata, lavoro atipico, dall'ingegno, dall'arte, le partita iva, insomma tutti coloro il cui futuro economico e lo stile di vita è seriamente compromesso.

Verrà fortemente ridotta la Tari (tassa sui rifiuti) ed una revisione sostanzialmente anche della Cosap. Avviato il progetto Arezzo Sicura e Viva, mettendo a disposizione delle attività produttive strade e piazze per poter avere spazi adeguati nell'esercitare il loro lavoro. Ridotte al minimo le imposte pubblicitarie.

Fino al 31 dicembre 2020 i costi della sosta nei parcheggi  Baldaccio, Mecenate, ospedale San Donato, verrano azzerati.

Per le scuole sono già state annullate tutte le rette.

Inoltre sarà attuato un piano straordinario degli interventi diretti: dal bonus sanificazione, 200mila euro per iniziare, dedicato alle attività produttive, ad un bonus complessivo legato alle politiche di coesione sociale e di sostegno e supporto alle politiche familiari e abitative.

Importante sarà anche il sostegno dato a tutto il comparto del turismo e della cultura con attività innovative e finanziamenti. Non ultimi, gli interventi di collaborazione e di sostegno legati al mondo sportivo, dell'associazionismo giovanile, del volontariato e del terzo settore, di ispirazione laica o cattolica.

Particolare vicinanza, poi, al tema delle politiche abitative. 

La somma dei soli interventi indiretti è di circa 3.241.000 euro. Quella invece degli interventi diretti di sola natura municipale è di 1.014.000 euro, per un totale complessivo è di 4.255.000,00 euro.

Sono stati istituiti dei gruppi di lavoro che accompagneranno l'Amministrazione cittadina con suggerimenti e critiche, con indirizzi e proposte, fino almeno a quando non sarà raggiunta la fase 3 o forse anche la fase 4.

Sono tre i gruppi di lavori suddivisi in base ai temi affrontati. Composti da amministrazione cittadina, con rappresentati di maggioranza e opposizione, ed esponenti delle categoria interessate. Ci sarà un gruppo di lavoro dedicato al piano straordinario per le attività produttive e il sistema economico aretino composto dagli assessori competenti e dalle categorie economiche locali. Il secondo tavolo è riservato al piano straordinario per la famiglia, l'educazione e lo sport. Mentre il terzo gruppo si occuperà di coesione sociale e sarà composto, oltre che dagli amministratori comunali competenti, anche da tutte nel associazioni di volontariato laico e religioso cittadino e da Arezzo Casa.

"Queste misure rappresentano un inizio decisamente significativo - afferma Ghinelli - di una serie di interventi che sosterranno la città nel suo diritto di lasciarsi alle spalle questo momento di grande difficoltà, nella certezza che ciò che dobbiamo dare è la forza per ripartire e non un generico assistenzialismo fine a se stesso. Infine un accenno alla sanità: ad Arezzo - conclude il sindaco Ghinelli - è stato chiesto moltissimo, e moltissimo abbiamo dato, e lo abbiamo dato anche bene. Ci sarà quindi una fase 2 anche per la sanità aretina, che non si potrà esaurire e non si esaurirà semplicemente nel ripristino della situazione pre-Covid, ma nell'avvio di un nuovo corso di investimenti, di servizi, e di progettualità di cui non possiamo fare a meno, e che sono già in larga parte nell’agenda politica di questa Amministrazione e della direzione generale della Asl sud-est".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità