Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:AREZZO19°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Giostra Saracino mercoledì 26 maggio 2021 ore 12:20

Saracino a settembre, si lavora per correr giostra

Le aperture e la campagna vaccinazioni aumentano le speranze per i quartieristi. Ipotesi due edizioni: fine agosto e domenica 5 settembre.



AREZZO — Sono 633 giorni che non si corre giostra. L'ultima edizione quella del 1 settembre 2019 vinta dal quartiere di Porta Santo Spirito permise ai gialloblu di tornare in cima all'albo d'oro in coabitazione con Porta Crucifera e Porta Sant'Andrea. Da quella data niente più giostra, la pandemia ha spazzato via tutti i rituali che il saracino richiamava a se con cadenza quasi centenaria.

Nel 2021 ricorre il 90esimo anniversario dalla disputa della prima edizione della Giostra del Saracino corsa in via seteria il 7 agosto 1931. Ricorrenza importante che meriterebbe di essere festeggiata tornando in piazza con i cavalieri lancia in resta.  

La Giostra del Saracino dal 1931 si è fermata dal 1940 al 1948 a causa della guerra poi ogni anno c'è sempre stato il colpo di mortaio e l'annuncio dell'Araldo a scandire i tempi della festa. La pandemia ha stravolto le nostre abitudini ma adesso le cose sembrano migliorare e la speranza cresce tra i quartieristi. I contagi diminuiscono ogni giorno così come le limitazioni imposte dalle norme Covid e la campagna di vaccinazione sta producendo gli effetti sperati.

Anche il mondo della Giostra del Saracino in questi giorni si sta interrogando e valutando ipotesi per cercare di correr giostra. La giostra di giugno è stata annullata da tempo ma quella di settembre resta in calendario. Il sindaco Ghinelli recentemente ha affermato che entro fine maggio avrebbe incontrato i Rettori per prendere una decisione.

Le ipotesi sul tavolo dell'amministrazione comunale ce ne sono ma quella più forte vuol veder correre due edizioni del saracino recuperando quella annullata a giugno a fine agosto. 

Due edizioni distanziate di una sola settimana la prima edizione si potrebbe correre l'ultimo fine settimana di agosto e la seconda nella data storica della prima domenica di settembre.

Un ritorno al passato, quando prima del 1995 si correvano due giostre attaccate distanti solo di sette giorni l'una dall'altra. Due edizioni ravvicinate ridurrebbero i costi di gestione della manifestazione (un solo montaggio e smontaggio di tribune e lizza) bilanciando così eventuali minori entrate nel caso in cui la capienza degli spettatori in piazza venisse ridotta.

Nei prossimi giorni la Consulta dei Quartieri si dovrà incontrare e decidere se e come correr giostra. Gli allenamenti dei giostratori sono ripresi a pieno regime e una risposta deve essere data per fare una programmazione. Anche l'amministrazione comunale necessita di tempi certi per mettere a regime la "macchina da giostra"

La Consulta dovrà valutare bene il "rituale giostresco", confrontarsi con Prefettura e Questura su cosa sarà possibile fare e ciò che non sarà consentito. La voglia di tornare alla normalità è grande nei cittadini così come quella nei quartieristi a frequentare quartieri e piazza grande tenendo presente che le attività della settimana del quartierista saranno molto diverse dal passato.  

Nel resto della penisola molte rievocazioni storiche hanno già preso una decisione in merito: a Faenza il Palio del Niballo si correrà il 31 luglio in notturna, il Palio di Legnano domenica 19 settembre, la Quintana di Ascoli Piceno il 6 maggio è stato pubblicato il bando per la realizzazione del Palio di luglio facendo pensare alla conferma delle date di luglio e agosto. A Foligno si corre il 7 agosto e 12 settembre. Il Palio di Ferrara si correrà il 19 settembre. A Siena si prende una decisione proprio nella giornata di oggi.

Poter correre la Giostra del Saracino in tutte le sue fasi e le sue ritualità avrebbe il significato di rinascita, un ritorno alla vita e alla normalità per la città. L'attesa per una decisione definitiva non dovrebbe tardare una risposta ufficiale da parte del Sindaco potrebbe arrivare nei prossimi giorni. 

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno