Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L'omaggio del Milan a Pioli: tutti in cerchio ad applaudire. E da San Siro è standing ovation

Attualità lunedì 17 maggio 2021 ore 17:31

Scritte fasciste alla Chiassa, "Gesto ignobile"

La riflessione amara del presidente della Regione Giani e dell'assessore Nardini dopo lo sfregio all'opera in memoria dei partigiani



AREZZO — “Sfregiare un’opera in memoria dei partigiani è un gesto ignobile, che ci ferisce tutti e verso il quale va la nostra ferma condanna”. 

Così il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani commenta quanto accaduto a Chiassa superiore, in provincia di Arezzo, dove questa notte ignoti hanno vergato il murale in ricordo degli “Eroi della Chiassa”, i partigiani Battista Mineo e Giuseppe Rosadi che il 29 giugno 1944 salvarono la vita a oltre 200 persone dopo una trattativa con i militari nazisti. 

“Sono molto dispiaciuto – prosegue Giani - per ciò che è successo. Quella di Mineo e Rosadi è una bellissima storia di coraggio e altruismo che rende onore alla Toscana e che deve spingerci a mantenere alta la guardia contro fenomeni di nostalgia nei confronti di un periodo che seminò morte e distruzione nella nostra regione”.

“Nel 2018 – ricorda l’assessora alla cultura della memoria Alessandra Nardini - il presidente della Repubblica Italiana Mattarella concesse la Medaglia al Valor Militare alla Memoria dei due partigiani. Fu un bellissimo atto di riconoscimento di quel valoroso episodio. A noi oggi spetta non sottovalutare rigurgiti neofascisti e continuare a lavorare, in primo luogo attraverso la scuola, per mantenere salda la cultura della memoria e dei valori della Resistenza tra le giovani generazioni”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno