Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Politica lunedì 20 aprile 2020 ore 22:55

Misure economiche contro gli effetti del Covid

Il Consiglio comunale ha approvato due atti di indirizzo per la sospensione immediata di tasse e imposte comunali, posticipo rata Tari, riduzione Imu



AREZZO — Il consiglio comunale ha approvato due atti d'indirizzo distinti, ancorché simili nelle proposte, contenenti misure economiche per fronteggiare l'emergenza covid-19. Uno  presentato dai consiglieri d'opposizione Luciano Ralli e Francesco Romizi ed il secondo dai capogruppo di maggioranza.

Tra le varie proposte contenute nel documento presentato dal centrosinistra figurano: sospensione immediata di tasse e imposte comunali e possibilità di “spalmare” quanto dovuto in più rate. Chiedere a Estra e Nuove Acque di adottare lo stesso comportamento. Discutere con Camera di commercio, categorie economiche e sistema bancario la possibilità di uno stop al pagamento dei mutui. Promuovere la riconversione delle aziende tessili disponibili per produrre mascherine. E ancora: posticipo prima rata Tari, riduzione e agevolazioni per il pagamento dell'Imu, riduzione della Cosap, riduzione dei trasferimenti di liquidità alle Fondazioni.

Nell'atto di indirizzo illustrato dal centrodestra si auspica, tra l'altro, la predisposizione di uno strumento finanziario di intervento che renda possibile una riduzione della Tari a favore delle attività commerciali e artigianali che sono state oggetto dei provvedimenti governativi di chiusura e non hanno proseguito la propria attività. Verifica di forme finanziariamente meno onerose per i contribuenti riguardanti l'Imu. Destinazione della quota dell'utile 2019 di Nuove Acque a copertura di interventi a favore delle utenze più in difficoltà. Valutazione di misure volte a incrementare le risorse destinate al fondo “buoni spesa”. Revisione degli interventi del piano di opere pubbliche coerente con lo stato di emergenza. Attivazione immediata di procedure che consentano di svolgere incontri con i tecnici istruttori di pratiche edilizie e urbanistiche attraverso videoconferenza.

Entrambi gli atti di indirizzo prevedono la costituzione di un tavolo permanente di confronto con associazioni di categoria, rappresentanze sindacali, istituti di credito e imprese.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno