Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:47 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni Europee, Prodi: «Candidatura Schlein ferita per la democrazia» e su Scurati: «Segnali di regime»

Spettacoli mercoledì 12 ottobre 2022 ore 20:00

Su il sipario del Petrarca, ecco la nuova stagione

Undici appuntamenti con grandi nomi: Monti e Massironi, Foglietta e Minaccioni, Elena Sofia Ricci, oltre al debutto di Ozpetek nella regia teatrale



AREZZO — Un viaggio lungo cinque mesi ricco di tappe che offriranno punti di vista, analisi, storie, colpi di scena, ironia, musica e performance di danza per accompagnare il pubblico e renderlo allo stesso tempo protagonista. E’ la nuova stagione del Teatro Petrarca con il cartellone che la Fondazione Guido d’Arezzo, insieme a Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Comune di Arezzo, propone fino a marzo 2022. Undici spettacoli per un cartellone che conferma per qualità degli spettacoli, artisti, autori ed allestimenti una grande voglia di condivisione, sperimentazione e chiavi di lettura rinnovate di classici e grande musica.

Dopo il successo dell’anno scorso torna anche la seconda edizione della “Stagione off/Rassegna Z generation”, a cura di Officine della Cultura con l'invito a teatro per le nuove generazioni della rassegna "Z Generation meets Theatre". Cinque appuntamenti tra febbraio ed aprile al Teatro Pietro Aretino con inizio alle ore 17,30.

“Una stagione davvero ricca, all'insegna di grandi nomi e di spettacoli di notevole caratura, capaci di soddisfare pubblici diversi e appassionati di un'arte, quella della recitazione, che nella nostra città vanta una tradizione vivace e diffusa”, commenta il sindaco e presidente della Fondazione Guido d'Arezzo Alessandro Ghinelli. 

“Siamo molto soddisfatti del ricco cartellone che anche quest’anno siamo riusciti a proporre: prosa, danza, spettacoli sperimentali e grandi classici.” Commenta il direttore della Fondazione Guido d’Arezzo, Lorenzo Cinatti - “La stagione teatrale 2022/ 2023 si conferma un grande appuntamento per Arezzo che potrà scoprire e riscoprire alcuni tra i migliori artisti e pièce teatrali a livello nazionale”

“Quella del Petrarca è una stagione matura e giovane al contempo. In grado di ospitare grandi artiste ed interpreti, da Ottavia Piccolo ad Anna Foglietta, da Elena Sofia Ricci a Iaia Forte, toccando temi sociali ed intimi che hanno a che fare con le relazioni, le paure e debolezze di ognuno di noi, ma anche con la grande Storia di uomini e donne che hanno lottato per diritti e valori condivisi - dichiara la presidente di Fondazione Toscana Spettacolo, onlus, Cristina Scaletti - C’è spazio però anche per la sperimentazione, tra generi e negli allestimenti, ricerca e voglia di proporre al pubblico, percorsi e letture di opere, grandi autori e compositori classici che vadano oltre la tradizione. Una sfida che sarà sicuramente premiata dal pubblico”.

Il programma

Ad inaugurare la stagione, mercoledì 2 novembre e giovedì 3 novembre, ore 21 COSA NOSTRA SPIEGATA AI BAMBINI di Stefano Massini. 

Domenica 20 novembre, ore 21 (fuori abbonamento e a ingresso gratuito in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne) Maria Amelia Monti e Marina Massironi porteranno in scena IL MARITO INVISIBILE scritto e diretto da Edoardo Erba. 

Sabato 26 novembre, ore 21 e domenica 27 novembre, ore 17 Michela Cescon mette in scena Anna Foglietta e Paola Minaccioni ne L’ATTESA di Remo Binosi.

Giovedì 1 dicembre, ore 21 con VIVALDIANA (fuori abbonamento) Mauro Astolfi traduce in movimento alcune creazioni di Vivaldi per raccontarne il talento e la capacità di reinventare la musica barocca.

Sabato 17 dicembre, ore 21 e domenica 18 dicembre, ore 17 Arturo Cirillo sarà CYRANO

Sabato 14 gennaio, ore 21 e domenica 15 gennaio, ore 17 con i suoi potenti temi universali IL MERCANTE DI VENEZIA di William Shakespeare ci interrogherà su questioni di assoluta necessità, come il valore dell’amicizia e della lealtà, l’avidità e il ruolo del denaro, l’amore, l’odio, i rapporti sociali e interreligiosi mai pacificati. 

Sabato 21 gennaio, ore 21 e domenica 22 gennaio, ore 17 arriva LA DOLCE ALA DELLA GIOVINEZZA di Tennessee Williams. Elena Sofia Ricci interpreta magistralmente Alexandra del Lago, star del cinema in declino, non più giovanissima, alcolizzata e depressa, in fuga da quello che crede un insuccesso del suo ultimo film, cerca un rimedio alla solitudine nelle braccia di un gigolò, giovane e bello, un attore fallito in cerca di rilancio, ma destinato ad una triste fine, una volta che ha perduto il suo unico bene, la gioventù.

Ferzan Ozpetek firma la sua prima regia teatrale mettendo in scena l’adattamento di uno dei suoi capolavori cinematografici MINE VAGANTI in scena ad Arezzo martedì 14 e mercoledì 15 febbraio, ore 21 con Francesco Pannofino, Iaia Forte, Erasmo Genzini, Carmine Recano e con Simona Marchini. 

Martedì 28 febbraio e mercoledì 1 marzo, ore 21 Massimo Popolizio interpreta UNO SGUARDO DAL PONTE di Arthur Miller. 

Giovedì 23 marzo, ore 21 sarà la volta di HỲBRIS l’ultimo lavoro di Antonio Rezza e Flavia Mastrella (fuori abbonamento) che sono un connubio artistico inimitabile nel panorama teatrale contemporaneo. 

Venerdì 31 marzo, ore 21 sul palco i danzatori di IMA(fuori abbonamento), un termine giapponese che indica "il momento presente"; in aramaico ed ebraico "Ima" sta anche per “madre”, in riferimento a rinascita e rinnovamento. Ima è un progetto coreografico per cinque danzatori della compagnia Komoco diretta da Sofia Nappi ed è stato immaginato durante il periodo di distanziamento sociale dovuto all’emergenza da Covid-19.

Stagione off / Rassegna Z generation, a cura di Officine della Cultura: cinque appuntamenti al Teatro Pietro Aretino con inizio alle 17:30

La “Stagione off / Rassegna Z generation” a cura di Officine della Cultura con l'invito a teatro per le nuove generazioni della rassegna "Z Generation meets Theatre" si aprirà domenica 12 febbraio (ore 17,30) con Marco Ceccotti in QUESTA SPLENDIDA NON BELLIGERANZA.

Si prosegue sabato 25 febbraio 2023 con la Compagnia Lombardi-Tiezzi in co-produzione con I Sacchi di Sabbia. In scena DIALOGHI DEGLI DEI uno spettacolo che celebra l’incontro tra Massimiliano Civica, regista noto per l’asciuttezza formale delle sue opere e I Sacchi di Sabbia, un gruppo toscano che ha fatto dell’ironia la sua peculiare cifra stilistica. 

Sabato 18 marzo 2023 è la volta di Controcanto Collettivo in SALTO DI SPECIE di Controcanto Collettiv.

UNA TALPA di Fondamenta Zero arriva domenica 26 marzo 2022 per la regia e drammaturgia Emilia Scatigno. 

Infine, sabato15 aprile 2023 – ore18.30, IL BAMBOLO con Linda Caridi.

PREVENDITA BIGLIETTI
da mercoledì 26 ottobre, il mercoledì, il giovedì e il venerdì orario 17.30-19.30Teatro Petrarca tel. 0575 1739608
tel. 0575 377 438-439 – teatri@fondazioneguidodarezzo.com
online e circuito punti vendita www.discoverarezzo.com

VENDITA BIGLIETTI

il giorno dello spettacolo alle 17: orario 10-13, 15-17
il giorno dello spettacolo alle 21: orario 10-13, 17-21
Teatro Petrarca 0575 1739608
tel. 0575 377438-439 – teatri@fondazioneguidodarezzo.com

INFO

Fondazione Guido d’Arezzo
corso Italia, 102 – Arezzo
tel. 0575 377438-439 – teatri@fondazioneguidodarezzo.com

fondazioneguidodarezzo.com toscanaspettacolo.it


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno