Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:50 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultima gara di Federica Pellegrini: primo posto con standing ovation e tuffo con il presidente Malagò

Spettacoli mercoledì 27 ottobre 2021 ore 12:12

Torna il Concorso Polifonico Nazionale

Dal 5 al 7 novembre presso l'auditorium di Via Spallanzani, al Centro Affari. In gara sei cori provenienti da tutta Itaia



AREZZO — Torna il Concorso Polifonico Nazionale Guido D’Arezzo. In programma nel capoluogo toscano dal 5 al 7 novembre presso l’Auditorium di via Spallanzani, la 38esima edizione della rassegna porterà ancora una volta il meglio della polifonica nazionale ad esibirsi ad Arezzo concorrendo per il Gran Premio finale in programma domenica 7 novembre.

Molti gli appuntamenti aperti al pubblico come i concerti serali del 5 e 6 novembre alle ore 21: il primo con il Coro Giovanile Abruzzese diretto da Serena Marino, il Coro Fathan di Marzabotto da Elide Melchioni, il Coro Lunigiana di Fivizzano da Primo Ceccarelli e quello del Gran Sasso di L’Aquila da Carlo Mantini; mentre per il secondo appuntamento, nella Chiesa di Santa Maria della Pieve, ci sarà il concerto della Masterclass del maestro Fabio Lombardo e a seguire il Coro Giovanile Abruzzese diretto da Serena Marino e quello Toscano da Elisa Pasquini.

A chiudere la kermesse il momento più atteso e aperto totalmente al pubblico, quello del Concorso Nazionale che vedrà in lizza sei cori provenienti da tutta Italia:

A.N.I.M.A. Vocalensemble, direttore Carlo Senatore, Novara (Piemonte).

Ensemble Coraux, direttore Caroline Vojant, Saint Vincent (Valle d'Aosta).

Coro Polifonico Sturm Und Drang, direttore Salvatore Coniglio, Catania (Sicilia).

Coro Città su Brenta, direttore Paolo Piana, Padova (Veneto).

Coro Academia Alma Vox, direttore Alberto De Sanctis, Roma (Lazio).

Ensemble InContrà, direttore Roberto Brisotto, Pordenone (Friuli Venezia Giulia).

“Il polifonico nazionale segna un altro passo della coralità italiana e aretina – dichiara il direttore artistico Lorenzo Donati- che si avvia a tornare verso la normalità. Le iniziative partiranno con i colori e i suoni dei dialetti delle regioni del centro Italia nel festival nazionale di canto popolare, per poi proseguire con il concerto finale della masterclass del maestro Fabio Lombardo affiancata agli esami finali di cinque allievi che chiudono il loro percorso triennale di studi della direzione di coro. Prestigiosa è anche la partecipazione ai concerti del sabato di due cori giovanili rappresentanti delle regioni Toscana e Abruzzo. Oltre agli esami degli studenti della scuola superiore per direttori di coro la domenica invece ci presenterà il concorso nazionale con cori e gruppi vocali provenienti da vare regioni d’Italia”.

“Dopo il Concorso Internazionale dell’agosto scorso, con il mitigarsi delle difficoltà imposte dalla pandemia, ritorna anche il Concorso Polifonico Nazionale aretino – afferma il vice presidente Alfredo Grandini. E ritorna in una sede totalmente nuova: l’auditorium di via Spallanzani, recentemente passato nella gestione della Fondazione Guido d’Arezzo. Faranno parte del programma della manifestazione anche alcuni importanti momenti dedicati all’attività della Scuola per Direttori di Coro che la Fondazione gestisce da oltre venti anni e una novità: un’incursione nel campo della musica polivocale autenticamente popolare che inaugura un nuovo indirizzo di interesse e di studio per la Fondazione Guido d’Arezzo”.

"Come rappresentante dell'amministrazione della città di Arezzo non posso esimermi dall'esprimere grande soddisfazione per l'imminente ritorno dell'illustre Concorso Polifonico Nazionale Guido d'Arezzo afferma il consigliere Mattia Delfini.- un ritorno che si concretizza in un'intensa tre giorni nella quale cori provenienti da ogni parte del territorio nazionale, dal Friuli Venezia Giulia, al Piemonte, alla Sicilia, si esibiranno e si confronteranno allietando gli aretini con le loro peculiari vocalità. Un'edizione questa, che darà anche ampio spazio alle parlate del centro Italia".

Tutti gli eventi sono gratuiti ma è consigliata la prenotazione:

per il 5 e il 7 sono disponibili su www.discoverarezzo.com,

mentre i biglietti del 6 su https://www.fondazioneguidodarezzo.com/events/concerto-della-masterclass-del-m-fabio-lombardo/

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il virus è stato riscontrato in 11 Comuni. Nel capoluogo tanti contagiati. Positivi in aumento anche a Bibbiena. Tra i nuovi malati molti giovani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS