Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:46 METEO:AREZZO19°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 26 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La rapina da Yamamay: una commessa a terra ferita, l'altra affronta il bandito

Attualità domenica 27 dicembre 2020 ore 14:35

Vaccino, la speranza nel sorriso di un infermiere

Si è affacciato da una finestra del San Donato con entrambi i pollici alzati poco dopo l'arrivo delle dosi. Tutta la voglia di battere il Covid



AREZZO — Si è affacciato ad una finestra dell'ospedale San Donato poco dopo l'arrivo ad Arezzo delle prime 45 dosi del vaccino anti Covid. Un infermiere ha voluto esprimere a tutti la sua gioia e la sua immagine può essere considerata, a pieno titolo, un simbolo di speranza, di determinazione a sconfiggere, prima possibile, questo terribile virus.

L'operatore sanitario, divisa addosso, e sorriso stampato in faccia, ha entrambi i pollici alzati. Un gesto, convenzionalmente riconosciuto, come di vittoria, o comunque che le cose stanno andando bene. E' un primo passo importante per lottare e sconfiggere, con un'arma importante, il Coronavirus. Come disse qualcuno anni fa: "un piccolo passo per l'uomo, un grande passo per l'umanità".

L'infermiere, affacciato dal San Donato, non ride solamente con le labbra. Ma anche i suoi occhi esprimono tanta emozione e soddisfazione. Come l'applauso di medici e personale sanitario all'arrivo del pacchetto con le dosi al nosocomio cittadino. Quando lo hanno avuto tra le mani ed hanno avuto la possibilità di portarlo dentro c'è stato un vero e proprio sfogo carico di entusiasmo. Liberatorio, quasi addirittura catartico.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità