Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità venerdì 02 aprile 2021 ore 15:47

Venerdì Santo "in anticipo" causa pandemia

Liturgia alle 18, processioni tutte annullate. In Cattedrale tra distanziamento, mascherina e ingressi contingentati



AREZZO — Venerdì Santo condizionato come tutta la Pasqua dalla pandemia e dalle restrizioni anti Covid. Infatti, la Liturgia oggi è stata anticipata alle 18. Come ha detto l'Arcivescovo Riccardo Fontana, presentando il calendario delle celebrazioni, per consentire ai fedeli di rientrare con ampio margine a casa entro le 22, quando scatta il coprifuoco, e per far almeno entrare la funzione nella notte. Come al bando le Via Crucis, perciò in tutto il territorio non si può svolgere nessuna Processione, che caratterizza da sempre le nostre tradizioni.

Distanziamento, mascherine, accessi contingentati in Cattedrale come nelle altre chiese cittadine e della provincia. Massimo trecento gli aretini che possono presenziare ad ogni appuntamento in Duomo, una cinquantina di persone per la veglia del Venerdì Santo.

Quindi, seconda Pasqua con il virus, non in lockdown, ma in zona rossa. Perlomeno stavolta è consentita la presenza dei fedeli, mentre lo scorso anno le Messe sono state trasmesse in diretta tv o social.

Monsignor Fontana ha auspicato più volte che questa Pasqua possa essere un momento di ripartenza per una nuova dimensione sociale, fondata maggiormente sulla partecipazione dei cittadini. Il Covid in fondo ci sta insegnando anche il valore fondamentale della comunità e della condivisione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno