Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni incontra Biden alla Casa Bianca: «Costruire insieme la pace per l’Ucraina»

Attualità giovedì 09 aprile 2020 ore 14:04

Bar chiuso al pubblico ma aperto per lo spaccio

Blitz della Squadra Mobile in un locale del Villaggio Dante ad Arezzo. Rinvenute svariate dosi di cocaina e denaro in contante. Arrestate due persone



AREZZO — Come tutti i bar d'Italia anche quello doveva restare chiuso. Il gestore, quindi, ha pensato bene di utilizzare proprio il locale, in zona Villaggio Dante ad Arezzo come punto di spaccio.

L'attività non è passata inosservata alla Squadra Mobile. Lo smercio della sostanza stupefacente avveniva in un gazebo adiacente il bar dove, l'acquirente entrava ed il gestore lo riforniva con le dosi. Il tutto avveniva sono il controllo di una "vedetta", un albanese pregiudicato, che stazionando fuori del locale avvisava in caso di "avvistamento" delle Forze dell'ordine. Così lunedì è scattato il blitz.

Il bar è stato cinturato dagli agenti della Squadra Mobile che hanno fatto irruzione all’interno arrestando l’albanese S.A. di 44 anni, che stazionava all’esterno, e C.S. di anni 48, trovato all’interno del bar.

Nella perquisizione effettuata all'interno del locale sono state trovate 12 dosi di cocaina già confezionate e pronte per la vendita ed altre 2 poste su un tavolino sito nel gazebo del bar.

Gli agenti, quindi, si sono recati preso l'abitazione del gestore e lì hanno sequestrato altre 79 dosi di cocaina già confezionate e circa 9000 euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita. L’italiano, già condannato per spaccio di stupefacenti, è stato quindi condotto presso il Carcere di Sollicciano, mentre per il cittadino albanese, tra l’altro irregolare sul territorio nazionale, sono scattate le procedure per il rimpatrio.

Nei confronti del gestore, inoltre, è stato elevato un verbale di sanzione amministrativa per la violazione della normativa finalizzata a contrastare il contagio da Covid-19 e che disciplina la chiusura delle attività commerciali la quale prevede, oltre alla sanzione pecuniaria, anche la sospensione della licenza da 5 a 30 giorni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno