comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:AREZZO12°18°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
Scontri a Napoli mentre De Magistris è in tv. La Annunziata: «Cosa ci fa qui?»

Elezioni 2020 venerdì 18 settembre 2020 ore 10:43

​Donati vuole un assessore alla sanità

Il candidato sindaco civico di Scelgo Arezzo e Con Arezzo rivendica per il San Donato maggiore autonomia



AREZZO — “Un’amministrazione forte e credibile deve impegnare energie e risorse in un progetto integrato che valorizzi l’eccellenza sanitaria aretina lavorando fianco a fianco con la direzione sanitaria dell’ospedale San Donato”. E' la sollecitazione che Marco Donati mette in testa alle priorità nel dossier sanità alla voce “difesa della sanità pubblica”. Obiettivo: dare risposte più efficaci all’ospedale, ridurre i tempi d’attesa che i cittadini spesso lamentano e migliorare l’assistenza territoriale.

Il candidato sindaco civico di Scelgo Arezzo e Con Arezzo va dritto al punto: “Per raggiungere questi obiettivi, occorre chiedere maggiore autonomia rispetto agli altri territori della regione e all’interno dell’ASL Toscana Sud-Est. Crediamo che la gestione delle risorse destinate al fabbisogno sanitario del territorio debba tornare nelle mani del sistema sanitario locale: la nostra priorità è infatti investire su un potenziamento, tramite nuove assunzioni, del personale medico e infermieristico, che ci permetta di gestire adeguatamente le emergenze senza apportare alla comunità ulteriori disagi e ritardi nelle prestazioni e nei servizi. Intendiamo inoltre scommettere sull’innovazione tecnologica garantendo una strumentazione d’avanguardia.”

Altra proposta: potenziamento dell’assistenza territoriale, attraverso l’attivazione di percorsi che permettano un rapido accesso ai servizi di base, e dell’assistenza domiciliare investendo anche in una formazione adeguata e specifica per i caregiver. 

Per il candidato sindaco civico “il sindaco deve tornare ad essere il garante della sanità pubblica in questo territorio. Per riuscirci intendiamo istituire uno sportello dell’amministrazione comunale all’interno del San Donato per ascoltare tutti gli operatori, e nominare un assessore alla sanità che sia, prima di tutto, espressione della professione medica, e non della politica”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Cronaca