Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:01 METEO:AREZZO16°29°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 25 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, Biden: «Sono stanco, dobbiamo agire e affrontare la lobby delle armi»

Attualità martedì 18 gennaio 2022 ore 14:41

Milioni di euro per le case popolari dell'Aretino

La giunta regionale ha approvato il piano di riqualificazione proposto dai gestori del patrimonio Erp. Circa 9 milioni per la provincia



FIRENZE — Arrivano i soldi per la manutenzione e ristrutturazione delle case popolari dell'Aretino. Si tratta di ben 8milioni e 774mila euro che saranno destinati alla manutenzione di 85 alloggi di Edilizia residenziale pubblica situati in provincia di Arezzo.

Le risorse rientrano nel programma “Sicuro, verde, sociale”, finanziato grazie al Next Generation EU e al Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – Fondo Complementare). E altri 80 alloggi sono già stati individuati e collocati in un elenco di riserva, che verrà utilizzato nel caso in cui vengano erogati ulteriori fondi o di recupero di risorse.

In tutta la Toscana saranno oltre 2.700 gli alloggi di Edilizia residenziale pubblica che verranno riqualificati. Lo hanno annunciato oggi a Firenze il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani e l’assessore regionale alle politiche sociali, Serena Spinelli.

La giunta regionale ha infatti approvato il piano regionale composto dalle proposte di intervento inviate dai soggetti gestori del patrimonio Erp, a fronte del finanziamento di oltre 93 milioni di euro.

“Si tratta di un investimento senza precedenti nella storia recente dell’Edilizia Residenziale Pubblica e di un’occasione unica per la Toscana” - ha commentato il presidente della Regione Eugenio Giani

“Abbiamo voluto cogliere senza indugi questa opportunità, che ci consentirà di intervenire con decisione nella riqualificazione degli immobili e dei contesti abitativi Erp, permettendo un notevole salto di qualità sotto il profilo energetico e migliorando le condizioni sicurezza soprattutto per gli alloggi posti in aree sismiche. Quello sull’edilizia popolare è anche uno dei primi interventi del Pnrr a diventare operativo: speriamo sia di buon auspicio per tutti gli altri investimenti che sono in fase di partenza”.

“Questo programma garantirà un svolta nella qualità abitativa dell’edilizia popolare” - ha evidenziato l’assessora Serena Spinelli. Con questo intervento potremo intervenire sugli alloggi popolari più vetusti e meno manutenuti per riallineare il patrimonio Erp regionale su standard abitativi più elevati. Gli interventi riguarderanno soprattutto una maggiore sicurezza sismica e il miglioramento dell’efficienza energetica - che vuol migliore sostenibilità ambientale e anche una riduzione significativa dei consumi e dei costi per le famiglie. Interventi che consentiranno allo stesso tempo una generale manutenzione e la riqualificazione degli alloggi e anche degli spazi comuni interni ed esterni”.

Il cronoprogramma

Dopo l'approvazione degli interventi e l’invio del programma al Ministero per le infrastrutture le prossime tappe riguardano la progettazione degli interventi: i definitivi dovranno essere pronti entro giugno 2022, gli esecutivi 3 mesi più tardi. Entro il dicembre 2022 dovranno invece essere pubblicati i bandi di gara per la realizzazione degli interventi. Tutti i lavori dovranno essere completati entro il marzo 2026.

.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il fendente recuperato da un cittadino durante una passeggiata. Adesso è in custodia dal sindaco. Carabinieri e soprintendenza sveleranno il mistero
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità