comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:AREZZO13°18°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Politica lunedì 21 settembre 2020 ore 21:45

Ghinelli, Ralli e lo spettro del ballottaggio

I candidati sindaco di centrodestra e centrosinistra commentano a caldo i dati delle regionali e sulla sfida in città ciascuno tira l'acqua al suo mulino



AREZZO — Almeno sul referendum Alessandro Ghinelli e Luciano Ralli sono d'accordo. Entrambi salutano con favore la vittoria schiacciante del Sì e il fatto che gli aretini abbiano indicato chiaramente la necessità del taglio del numero dei parlamentari, confermando la legge costituzionale già varata dal Parlamento. 

Ma i due candidati sindaco di Arezzo tornano sull'agone della sfida elettorale quando si tratta di commentare l'andamento dei risultati delle regionali che, seppure ancora parziali, segnalano un considerevole vantaggio di Eugenio Giani su Susanna Ceccardi. Il che significa che in Toscana il centrosinistra è destinato a restare saldamente al timone della Regione. 

Ghinelli sfodera il suo fair play e fa i complimenti a Giani ma al tempo stesso lo sollecita a tradurre in fatti ciò che ha promesso a parole in questa campagna elettorale, mentre Ralli si affretta a dire che la “spallata di Salvini ha trovato il duro, ha trovato i toscani che hanno detto no confermando il buongoverno del centrosinistra”. 

Prudenza e forse sotto la telecamera qualche gesto di scaramanzia per i risultati al Comune di Arezzo. Ghinelli evidenzia il trend in crescita del proprio consenso rispetto a cinque anni fa, richiamandone il valore politico. Si augura che le insidie politiche del ballottaggio non diventino realtà – di fronte a uno scenario del genere sarà determinante la partita di Marco Donati che gli exit poll testano tra il 7 e il 9 per cento - , ma Ralli è dell'avviso opposto: indica che le proiezioni di voto ancorchè parziali, avvicinano ad Arezzo lo scenario del ballottaggio e se questo sarà, lo legge come un segnale chiaro che gli aretini mandano all'attuale inquilino (fino a domani) di Palazzo Cavallo.

Questione di ore, perchè il sindaco che verrà è già alle porte della città. Ecco le loro analisi nelle video-interviste. 

Ghinelli commenta i dati di referendum e regionali
Ralli commenta i dati di referendum e regionali


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Cronaca