Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:47 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Sport venerdì 01 aprile 2022 ore 09:08

L'Arezzo in trasferta contro la capolista

All'andata finì 2-2 con il Cavallino raggiunto al 90'. Il San Donato sconfitto mercoledì sul campo del Cascina. Attacco atomico quello dei giallo blu



AREZZO — Tre partite in otto giorni e domenica l’Arezzo chiude il cerchio andando a far visita al San Donato Tavarnelle capofila del campionato con 60 punti, 19 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Nel turno infrasettimanale è caduta sul campo del Cascina che occupa il quart’ultimo posto in piena zona play out. 

La sconfitta della prima della classe ha sorpreso tutti, perfino il Poggibonsi secondo in classifica che vincendo a Foligno per 2-0 adesso si ritrova a soli due punti dal San Donato. Quello di domenica è uno snodo cruciale per la volata finale, il calendario riserva due scontri incrociati tra le prime quattro in classifica dove si potrebbero decidere molte cose.

Il campionato dell’Arezzo possiamo dire che è girato tutto proprio intorno alla partita dell’andata, dove il Cavallino in vantaggio 2-0 in dieci fu raggiunto allo scadere vanificando tutti gli sforzi fatti fino a quel momento per cercare di lottare per il primo posto. Da quella partita l’Arezzo subì una crisi “d’identità”, mentre la squadra giallo azzurra continuò il suo cammino solitario in cima alla classifica.

Obbiettivi diversi, adesso l’Arezzo cerca il piazzamento migliore possibile (il terzo posto), e il San Donato non vuol sprecare tutto lo sforzo fatto fino ad oggi. A Poggibonsi arriverà il Follonica Gavorrano (mercoledì sconfitto in casa dalla Pianese) e il quadro per il destino del primo e terzo posto si completa. Mariotti e i suoi hanno due partite dure, perché dopo il San Donato al Città di Arezzo arriva il Poggibonsi e in sette giorni la nuova rosa composta durante le festività natalizie misurerà definitivamente la propria forza.

Quella di domenica sarà una gara dura, dove entrambe le squadre si giocano molto e una sconfitta potrebbe segnare in negativo le ambizioni finali. Le forze rimaste dopo due incontri giocati in tre giorni potrebbero fare la differenza. La squadra nelle ultime due partite non è stata brillantissima, ma la voglia di centrare il risultato le ha permesso di allungare a dieci i risultati utili consecutivi e raggiungere il Follonica Gavorrano al terzo posto.

Serviranno concentrazione e voglia di fare risultato contro l’attacco più forte del campionato capace di segnare 69 reti in 26 gare, con una media realizzativa a partita di 2,65 mentre quelle subite sono 24, con una media a partita di 0,92. In casa le reti segnate sono 41 quelle subite 13.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno