Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:05 METEO:AREZZO17°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità giovedì 17 marzo 2022 ore 08:50

Rifiuti elettrici, Arezzo: gestite 1790 tonnellate

La provincia non brilla, è settimo a livello regionale. La Toscana invece ha registrato un aumento, in controtendenza rispetto al trend nazionale



AREZZO — Rifiuti elettrici ed elettronici, nel 2021 Erion WEEE, il Consorzio del Sistema Erion, ha gestito in Toscana oltre 22.500 tonnellate di Raee Domestici. Il corretto trattamento di questi rifiuti ha permesso di riciclare: quasi 11.800 tonnellate di ferro; più di 2.770 tonnellate di plastica, pari a più di 1.100.000 sedie da giardino; quasi 500 tonnellate di rame, pari a circa 550 km di cavi, e 400 tonnellate di alluminio, pari a quasi 472.000 moka da caffè.

Ed è stata evitata l’emissione in atmosfera di 128.500 tonnellate di CO2 e ha permesso il risparmio di oltre 33.000.000 di kWh di energia elettrica.

Nella graduatoria delle province, Firenze è al primo posto con 5.350 tonnellate di RAEE Domestici gestiti, seguita da Pistoia (più di 2.600 tonnellate), Lucca (2.540 tonnellate), Livorno (2.500 tonnellate), Pisa (2.200 tonnellate), Prato (quasi 1.950 tonnellate), Arezzo (1.790 tonnellate), mentre Massa-Carrara (948 tonnellate) si posiziona in fondo alla classifica, preceduta da Siena (circa 1.400 tonnellate) e Grosseto (più di 1.240 tonnellate).

Tra i rifiuti elettronici ed elettrici gestiti da Erion in Toscana prevalgono lavatrici, lavastoviglie, forni e cappe, stufe elettriche, boiler e microonde (Raggruppamento R2) con 11.970 tonnellate; più di 5.640 tonnellate sono, invece, rappresentate da frigoriferi, congelatori, grandi elettrodomestici per la refrigerazione e il deposito di alimenti (R1). Terza posizione per i RAEE del Raggruppamento R3 (Tv e Monitor) con oltre 3.330 tonnellate; segue R4 (Piccoli elettrodomestici) con più di 1.580 tonnellate di) e, infine, R5 (sorgenti luminose) con 8 tonnellate.

La Toscana registra un aumento del +7% sulle quantità del 2020. Un risultato in controtendenza rispetto all’andamento nazionale che ha visto un tasso di crescita inferiore rispetto agli anni precedenti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno