Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:32 METEO:AREZZO13°28°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Che senso ha parlare di Matteotti 100 anni dopo?

Elezioni 2020 sabato 08 agosto 2020 ore 17:13

​Un ambasciatore “sceglie” Arezzo e Donati

Dall'Onu a Palazzo Cavallo: Cacciaguerra entra nella lista del candidato sindaco. “Con Arezzo” anche l'architetto Marraghini



AREZZO — Un ambasciatore ad Arezzo. Messa giù così può sembrare la notizia della visita di un diplomatico nella città di Piero della Francesca e della Giostra del Saracino. In realtà, la novità impatta direttamente con la campagna elettorale per le comunali e ha a che fare con la corsa dell'outsider Marco Donati (ex dem ed ex renziano) candidato sindaco con le due liste civiche “Scelgo Arezzo” e “Con Arezzo”. In quest'ultima ha trovato “casa” (politica) Stefano Cacciaguerra e con questa mossa Donati “internazionalizza” lo standing della squadra per Palazzo Cavallo.

Cacciaguerra ha ricoperto numerosi incarichi internazionali specializzandosi sui temi della diplomazia culturale e della cooperazione scientifica. Tra le sedi in cui ha prestato servizio figurano la rappresentanza italiana presso le Nazioni Unite a New York, il consolato generale a Chicago, alcune sedi dell’area latino-americana tra cui il Venezuela e il Messico. È stato, inoltre, ambasciatore in Honduras e nel Granducato di Lussemburgo. Nel corso della carriera all’estero, Cacciaguerra ha sempre mantenuto un rapporto molto stretto con Arezzo e la Valdichiana dove vive la sua famiglia. Come console onorario di Lussemburgo e coordinatore della Fondazione Valdichiana Promozione, ha contribuito a sviluppare legami tra la Toscana, le istituzioni europee e i paesi del Benelux.

Ma chi glielo ha fatto fare? Cacciaguerra motiva così: “La visione di Marco Donati e della sua squadra pone al centro del programma un progetto di futuro della città di Arezzo che coniuga i formidabili asset del patrimonio storico-culturale della città, mobilitando nel contempo le energie visionarie di tanti giovani talenti, alcuni dei quali all’estero, chiamandoli a contribuire con le loro esperienze innovative alla crescita del loro territorio d’origine in settori strategici come la formazione, l’innovazione, i big data, la logistica e l’alta velocità. Intorno alla candidatura a sindaco di Marco Donati si sono catalizzate importanti energie e professionalità. È tempo che la società civile del nostro territorio riprenda in mano le redini del proprio futuro”.

Nella lista “Con Arezzo” entra anche l'architetto Sandra Marraghini, docente di Geometria descrittiva all’Università di Firenze. Esperta d’arte, è autrice di alcuni libri dedicati a Piero della Francesca e alle sue opere. 

Nel suo caso, la ragione della candidatura sta nel progetto delle civiche di Donati, “un progetto in cui l’innovazione, la condivisione di idee e l’apertura al confronto sono vissuti come opportunità e non come elementi di crisi. Il programma di Donati mi ha entusiasmato perché parla d’innovazione anche in ambito culturale: la nostra città presenta un patrimonio culturale inestimabile che necessita di essere maggiormente valorizzato perché possa contribuire al rilancio economico. Mai come adesso dobbiamo puntare su tutte le energie e le potenzialità del nostro stesso territorio”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno