Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:26 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Attualità domenica 13 dicembre 2020 ore 19:51

Un Arezzo in crescita perde ancora in casa

Sconfitta immeritata. Gli amaranto pagano a caro prezzo l'unica leggerezza difensiva commessa. Il Modena fa poco ma conquista i tre punti



AREZZO — Finisce 1-0 per il Modena ma, stavolta, il risultato è bugiardo. L'Arezzo gioca alla pari con i canarini, che siedono ai piani alti della classifica, ma non riesce a conquistare punti.

I ragazzi di mister Camplone entrano in campo concentrati e determinati come mai era successo nelle partite casalinghe. La prima frazione di gara vede il Modena cercare di combinare qualcosa ma l'Arezzo si difende bene e punge in contropiede. Almeno tre le occasioni capitate ai ragazzi di mister Camplone che, su altrettante ripartenze, impensieriscono la retroguardia emiliana. 

Nella ripresa le energie calano così come l'intensità degli amaranto. La partita è condizionata dalla rete messa a segno al 48' dal Modena. I canarini sono bravi a sfruttare l'unica ingenuità difensiva e con un filtrante mettono Monachello davanti a Sala, che nulla può contro la punta avversaria. 

La nota positiva è l'organizzazione di gioco degli amaranto. Anche in fase di non possesso palla la squadra si muove bene. Fa densità in mezzo al campo, funzionano i raddoppi e la difesa non va mai in affanno. 
Una nota di merito a Borghini che non fa mai vedere la palla alla punta avversaria ed è bravo negli anticipi.

Anche la soluzione di Belloni come interno di centrocampo dà buoni risultati mettendo in evidenza le doti tecniche del giovane incursore amaranto. 

Arini è un gigante e lo dimostra di partita in partita. Il samurai inizia ad avere la gamba giusta e diventa quasi impossibile superarlo. Purtroppo i piedi non sono "vellutati" e le occasioni capitate finiscono in curva. 

Cutolo è il solito generoso. Si danna l'anima per rincorrere gli avversari e per farsi trovare al posto giusto al momento giusto ma a volte pecca di egoismo. Il capitano amaranto cerca la porta con insistenza e lo fa anche quando sarebbe meglio servire un compagno smarcato.

Pesenti si dà da fare.Lotta sulle poche palle che arrivano ma è evidente il ritardo di condizione. Al centravanti del Cavallino mancano minuti sulle gambe e talvolta anche la lucidità nel tener palla. Oggi, rispetto alle ultime prestazioni, entra più nel vivo del gioco e confeziona un paio di assist al "bacio".

Infine una nota sul mister Camplone. L'allenatore amaranto studia bene la partita e mette in campo una squadra quadrata e ben assortita. Magari poteva anticipare qualche cambio, Cutolo aveva speso molto e Pesenti era in affanno. Insomma, quando la partita è bloccata forze fresche e soluzioni tattiche diverse avrebbero potuto cambiare l’inerzia della gara.

Insomma, l'Arezzo gioca una discreta partita, una delle migliori partite disputate al Comunale, ma esce nuovamente sconfitto. Certo i punti mancano e la classifica si fa molto pesante. Per fortuna il tour de force sta per finire. Da gennaio mister Camplone avrà tempo e modo per allenare una rosa che è in grado di giocarsela su ogni campo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Mister Camplone al termine di Arezzo-Modena 0-1
Niccolò Belloni al termine di Arezzo-Modena 0-1

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno