Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:AREZZO10°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo «spoiler» di Emis Killa in un video sui social network: in arrivo un nuovo brano con Fedez

Politica sabato 28 marzo 2015 ore 18:54

Ztl, le proposte della candidata a sindaco Nardone

​Quella dei parcheggi è una questione centrale per la città di Arezzo, La lista “Dalle chiacchiere alle soluzioni”, facendo un’analisi del territorio



AREZZO — "In primis c’è da pensare ai residenti nel centro storico. A differenza di chi li propone come soluzione, i parcheggi con servizio-navetta non possono soddisfare i residenti o gli operatori che devono entrare in centro per motivi di lavoro o per emergenze di servizio ai cittadini. - scrive Cristina Nardone -  Se, per esempio, il miglioramento del collegamento tra il parcheggio Baldaccio ed il centro storico può costituire un mezzo per agevolare l’afflusso di turisti e cittadini soprattutto in occasione di eventi, è evidente che questa misura non sia adatta a risolvere il problema di chi risiede in centro. Invocare poi, aree di sosta dedicate ai residenti, ad esempio alla Cadorna, rimane una affermazione vuota, laddove non si entri nel merito degli spazi che già esistono, ma che sono enormemente insufficienti (in rapporto di uno a dieci). La nostra intenzione è di lasciare ai residenti tutti i posti auto con le strisce blu nella zona della Ztl B grazie alla tessera in uso per accedere alla Cadorna, quindi senza aggravio di costi – prosegue Cristina Nardone, candidata a sindaco – Questa è una prima risposta importante per andare incontro alle loro esigenze. Per loro potrebbero essere previsti posti auto anche in parcheggi da realizzare in posizioni strategiche,attraverso il project financing, come avviene dappertutto, però sotto il controllo e la partecipazione del Comune"

L’idea della lista è di realizzarne uno interrato al Gioco del pallone; sotto via Leone Leoni, dove un tempo c’era il benzinaio; può essere potenziato quello dentro Porta San Lorentino, nella zona delle palestre; dietro alla Fortezza, di fronte alla sede di Arezzo Multiservizi, può essere realizzato un parcheggio interrato, ad un piano solo, anche rierbando l’area. Per la zona a nord, va sicuramente potenziata l’offerta dei parcheggi, utilizzando la zona circostante a via Pietramala. Altri posti auto possono essere ricavati al Bastione del Poggio del Sole, dove esiste un vecchio project per un parcheggio, i cui stalli possono essere destinati ai residenti della zona. E non dimentichiamo la stazione. Rimettendosi al tavolo con le Ferrovie, tra le altre cose è necessario affrontare il tema di un parcheggio aggiuntivo, anche a più piani, laddove c’erano i container adesso eliminati.

“Per quanto riguarda i parcheggi già esistenti, come Mecenate, Baldaccio e Cadorna, ci sono delle distinzioni da fare – spiega Nardone – Al Mecenate e al Baldaccio le persone ci devono essere portate.  Questo significa che possiamo prevedere in quelle strutture dei servizi e delle funzioni. Per quanto riguarda la Cadorna, sempre attraverso un project financing, ci sono tutti gli spazi per realizzareun parcheggio interrato, con due piani anche fuori terra, per circa 700 posticomplessivi”.

Per concludere il discorso della Ztl, il programma della lista Nardone ritiene prioritario anche valutare quanti permessi sono stati concessi e a chi. Infine, per muoversi nel centro storico, il programma intende incentivare l’uso del Pollicino, rivedendo orari, percorsi e arco temporale di validità del biglietto; in più saranno incentivati i parcheggi a margine del centro, grazie a convenzioni da stipulare con associazioni di categoria e liberi professionisti. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno