Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:17 METEO:AREZZO14°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Federico Rampini e la nuova Arabia Saudita: possiamo fidarci di bin Salman?

Attualità mercoledì 02 novembre 2016 ore 15:00

Anteprima dell’inno del Saracino per coro e piano

Un omaggio di Voceincanto alla città di Arezzo. Concerto gratuito con l'esibizione di bambini e ragazzi



AREZZO — La Poesia inCanta la Musica: il coro Voceincanto diretto dal maestro Gianna Ghiori omaggia la città con un concerto gratuito nella cornice del chiostro della biblioteca comunale, sabato 5 novembre alle 16. I giovani cantori trasformeranno le più antiche filastrocche e ninnananne della tradizione toscana in un concerto colto e le musiche dei grandi compositori contemporanei si sposeranno con i suoni dell’infanzia, le tiritere e le cantilene delle nonne.

Ma l’omaggio ad Arezzo non poteva dirsi completo senza l’esecuzione dell’inno del Saracino. Il coro Voceincanto canterà in prima assoluta “Terra d’Arezzo un cantico” in una rielaborazione a tre voci e pianoforte composta dal maestro aretino Rossano Tacconi. Sarà quest’ultimo ad accompagnare i coristi durante il concerto.

Gianna Ghiori: “abbiamo pensato a questo evento per riscoprire con i ragazzi un bagaglio culturale del passato. Lo scopo del coro e dell’associazione è aggregare, i giovani hanno uno spiccato gusto del bello che va stimolato. A proposito di bello, ricordo che l’evento si terrà in un giorno di Fiera Antiquaria: l’auspicio dunque è che tra il pubblico ci siano anche i turisti che si aggirano tra le bancarelle”.

Rossano Tacconi: “sono molto orgoglioso di poter rappresentare la città attraverso la composizione di questo inno in forma corale polifonica: l’adattamento rispecchia fedelmente la melodia originale con l’aggiunta dell’armonizzazione. È l’inizio di un percorso che mi vede impegnato nella creazione di musiche che valorizzino la storia e i personaggi della città. Sta proseguendo, infatti, la collaborazione con il coro Voceincanto per altre idee legate ad Arezzo”.

Alessandro Artini: “siamo lieti di collaborare con associazioni culturali del territorio. Tra l’altro Voceincanto è reduce da un grande successo al concorso internazionale di Grado. Arezzo vuol dire Guido Monaco quindi anche la biblioteca fa la sua parte con favore in ambito musicale”.

Il coro Voceincanto, fondato nel 2007 dal maestro Gianna Ghiori, è attualmente composto da 60 bambini e ragazzi di età tra i 4 e i 20 anni. Vanta un ampio repertorio che spazia dal gregoriano al sacro contemporaneo, dalla polifonia profana alle elaborazioni d’autore di canti popolari. Bambini e ragazzi svolgono attività corali differenti in base alla loro età. I coristi che superano i 13 anni possono mettersi alla prova con un repertorio musicalmente più impegnativo, rappresentando così dal 2012 due differenti formazioni corali. Fin dalla sua fondazione, particolare attenzione è stata data allo studio della vocalità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno