Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:47 METEO:AREZZO15°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Sport giovedì 04 febbraio 2021 ore 09:32

"Chi ci mette la faccia?" chiedono gli Ultras

Striscione appeso stamani all'antistadio dai tifosi, mentre i giocatori iniziano ad arrivare al Comunale per partire per il ritiro di Coverciano



AREZZO — Dopo l'ennesima disfatta... chi ci mette la faccia?", recita lo striscione firmato dagli Ultras della curva Sud "Lauro Minghelli" ed appeso alle recinzioni dei campi di allenamento dell'antistadio questa mattina. A pochi metri, intanto, i primi giocatori iniziano ad arrivare al "Comunale". Ritrovo fissato in mattinata per poi partire alle 11 verso il centro tecnico federale di Coverciano, dove l'Arezzo preparerà il prossimo match di Verona.

La squadra di mister Stellone ha perso ieri la quattordicesima partita di una stagione che sta vedendo battere tutti i record negativi della storia amaranto. In 98 anni, anche nei campionati più disastrosi giocati dal Cavallino Rampante, dopo 22 giornate l'Arezzo aveva sempre avuto molti più punti di oggi. Solo 10 quelli attuali, frutto di una vittoria e sette pareggi. Mai, finora, meno di 17 dopo lo stesso numero di gare giocate.

Analizzare dove possano essere stati gli errori e i problemi diventa quasi impossibile. Quando in una stagione tutto va male così, all'ennesima potenza, non c'è mai un solo punto da correggere. E quest'anno, oggettivamente, fra Covid, infortuni ed arbitraggi ci sarebbero state tante giustificazioni per le difficoltà. Ma manca del tutto un appiglio per pensare a degli 'alibi', perché nelle 22 partite giocate, indipendentemente da moduli, allenatori e interpreti, l'Arezzo sceso in campo ha sempre dato l'impressione di avere poca 'garra', nessuna cattiveria agonistica o grinta. La società ha speso soldi importanti. Commettendo anche errori e cercando di risolverli, anche se forse non nel modo giusto, visti i risultati. Il pareggio di ieri sera fra Vis Pesaro e Ravenna, lascia acceso il flebile lumicino della speranza, visto che i romagnoli sono a 'soli' sei punti. Ma per chi ne ha fatti finora solo 10 recuperarli sembra impossibile. A meno che non cambi subito qualcosa.

In mattinata squadra e staff partiranno dal Comunale per due giorni e mezzo di ritiro a Coverciano, nel centro tecnico federale che ospita le preparazioni della Nazionale. Da li, sabato mattina, la partenza per Verona, dove domenica pomeriggio alle 17,30 andrà in scena l'ennesima 'ultima spiaggia' di una stagione che sembra già indirizzata verso un finale scritto. A Stellone spetta il compito di cambiare la testa dei giocatori, perché guardando la lista di nomi che compongono la rosa amaranto è abbastanza evidente che il problema sia più mentale che tecnico. I giocatori hanno invece il dovere di giocare con la bava alla bocca che finora è mancata le prossime 16 partite. Il ritiro a Coverciano dovrebbe, nelle intenzioni della società, far trovare al gruppo quell'amalgama che in questi mesi non è venuta fuori.

I tifosi però chiedono intanto "Chi ci mette la faccia?". La società aveva dichiarato il silenzio stampa dopo la sconfitta di Perugia. Il tecnico ieri è stato invece mandato comunque a parlare in diretta a Teletruria dopo la partita (ma inspiegabilmente negato a tutte le altre testate presenti, n.d.r.). Stellone è però l'ultimo arrivato, incaricato di tentare l'impresa solo il 18 gennaio. E' dalla società e dalla proprietà che i tifosi vogliono adesso delle risposte. Soprattutto, a tutti interessa sapere quali sono i programmi per il futuro se, come sembra, questo Arezzo è destinato ad una brutta retrocessione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno