Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:15 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Un branco di 30 lupi entra in teatro, corre tra gli spettatori e assale gli attori: ma sono animali addestrati

Attualità mercoledì 31 marzo 2021 ore 15:00

Ciclopista Arno, ecco il tratto Stia-Ponte Buriano

De Robertis (PD): “Approvato il quinto atto integrativo lungo il sentiero della Bonifica. Lavori terminati a fine 2022”



AREZZO — La Regione ha approvato lo schema del quinto atto integrativo dell’accordo per la realizzazione del sistema integrato della ciclopista dell’Arno - Sentiero della bonifica, relativo al tratto da Stia a Ponte a Buriano.

Lo schema dell’accordo fra Regione e enti locali interessati, definisce le modalità attuative, i tempi ed i finanziamenti per procedere alla realizzazione dell’intervento complessivo denominato “Tratto da Stia a Ponte Buriano”, individuato tra quelli prioritari dall’accordo sulla realizzazione del sistema integrato Ciclopista dell’Arno – Sentiero della Bonifica, sottoscritto nel giugno 2015

“Il progetto della ciclopista – commenta la presidente della Commissione Territorio e Ambiente del Consiglio regionale, Lucia De Robertis – è un elemento fondamentale nella dotazione di infrastrutture per la mobilità dolce in Toscana, così importante anche nell’ottica di un rilancio della Toscana come meta turistica post pandemia”.

L’atto approvato regola gli interventi previsti nel tratto da Stia a Ponte Buriano, che cumulano investimenti per oltre 7,1 milioni di euro.

“L’accordo - ricorda De Robertis – detta i tempi di realizzazione dei lotti: per il secondo lotto, interventi di prima fase, cioè il collegamento Rassina a Ponte Buriano e il tratto in variante del percorso del Torrente Teggina, la conclusione dei lavori è prevista al prossimo 31 dicembre. Per gli interventi di seconda fase, con la realizzazione del tratto a monte del centro abitato di Poppi, la costruzione della passerella sul Fiume Arno in località Giglioni, le opere accessorie e di completamento (come pensiline, cartellonistica, ecc.), la realizzazione delle passerelle sul Torrente Archiano e sul Torrente Rassina, la conclusione dei lavori è prevista al 31 dicembre 2022. Sono invece previsti in conclusione alla fine del corrente anno gli interventi preliminari alla realizzazione degli interventi di seconda fase, come la realizzazione opere di ripristino spondale di alcuni tratti del Fiume Arno a monte del centro abitato di Poppi”. 

“Per quanto riguarda il completamento del progetto generale – aggiunge la presidente della commissione che si occupa di mobilità e infrastrutture viarie – i tempi di fine lavori sono individuati al 31 dicembre 2022. Ringrazio l’assessore Baccelli per aver voluto porre, in un momento così difficile, l’attenzione sulla realizzazione di questa importantissima infrastruttura per la provincia di Arezzo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno