Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Attualità sabato 28 maggio 2022 ore 09:37

Dal Comune 150 euro a figlio per i campi estivi

L'iniziativa si chiama "TempoBello", basta un click su una piattaforma dedicata. Le risorse vanno direttamente agli organizzatori



AREZZO — "Dal 10 giugno, basta un click e il buono si trasferisce direttamente alla famiglia: 150 euro a figlio spendibili liberamente. E l'estate non fa più paura"

Si chiama "TempoBello" perché è il tempo dedicato alle bambine e ai bambini da 3 a 14 anni per fare attività formative, educative, ricreative, sportive, culturali. Il buono sarà erogato anche alle famiglie con figli da zero a 3 anni attraverso una sezione particolare che sarà attivata nel sito del Comune.

“Questo è un tempo per i bambini e che permette alle famiglie di scegliere in totale libertà e sicurezza. Si parte con 200mila euro e siamo disposti anche a valutare ulteriori investimenti. 

150 euro per ogni figlio messi a disposizione dal Comune per attività ricreative scelte liberamente dalle famiglie – spiega il vicesindaco Lucia Tanti – una cifra che copre, in media, dalle due alle quattro settimane di attività che sono a carico del Comune così da alleggerire economicamente le famiglie che in estate conciliano con difficoltà il lavoro, le loro ferie, le scuole chiuse. 

Si tratta di una misura di diretta liquidità che abbatte la burocrazia e che utilizza una piattaforma dove sono già elencati in maniera criptata i codici fiscali di tutti i bambini e le bambine dai 3 ai 14 anni residenti ad Arezzo: basta un click del babbo o della mamma con il nome del figlio o dei figli e arrivano 150 euro per ciascuno, anche per valorizzare le famiglie numerose. Risorse pronte per essere spese direttamente versandole all’organizzatore dell'attività che la famiglia ha deciso di scegliere. Ovviamente – conclude il vicesindaco – il portale è ‘doppio’ perché prevede che ogni realtà che organizza le attività si iscriva così da poter essere visibile nella sua offerta e scelta dalle famiglie. Libertà, sicurezza, pluralità, zero burocrazia: ecco il modello Arezzo".

I buoni saranno disponibili dal 10 giugno direttamente dal sito del Comune https://urlsand.esvalabs.com/?u=http%3A%2F%2Fwww.comune.arezzo.it&e=e89a31cb&h=0cdd8d55&f=y&p=n


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno