Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:AREZZO18°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rissa in campo tra Hajduk e Fenerbahce: i tecnici Gattuso e Mourinho corrono in campo per sedare gli animi
Rissa in campo tra Hajduk e Fenerbahce: i tecnici Gattuso e Mourinho corrono in campo per sedare gli animi

Attualità domenica 04 giugno 2017 ore 20:30

Edilizia, la mobilitazione dei lavoratori a Roma

Cento lavoratori dell’edilizia aretina in rappresentanza dei 2200 iscritti alla Cassa edile e al Falea



AREZZO — Cento lavoratori dell’edilizia aretina in rappresentanza dei 2200 iscritti alla Cassa edile e al Falea. Con questi numeri Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil di Arezzo hanno partecipato alla mobilitazione nazionale che si è tenuta a Roma.

Il motivo di tale mobilitazione per chiedere al Governo misure più efficaci che riguardano l’intero settore. In particolare “basta infortuni in cantiere, ma basta anche salire sulle impalcature a 60/70 anni, ma anche per rivendicare il diritto ad accedere realmente alla pensione dopo anni passati sulle impalcature, per la sicurezza, per il lavoro e per il rinnovo dei contratti, per una seria lotta al lavoro nero”.

“Arezzo ha partecipato in forze” dichiarano le tre sigle sindacali “perché i temi in discussione sono sentiti e, anche da noi, la problematicità della sicurezza è molto presente.

È una emergenza, una strage continua determinata dai tagli perché moltissime aziende non investono più su una organizzazione efficiente dei cantieri. Troppi committenti pubblici e privati sottovalutano l’importanza del tema.

L’assegnazione, poi, degli appalti con la regola del massimo ribasso non fa altro che aumentare i rischi per l’incolumità dei lavoratori; in questo senso il nuovo codice degli appalti ha perso un’occasione per ridurre la possibilità di assegnare gli appalti con questo sistema.

Da tempo chiediamo di introdurre la patente a punti, di rafforzare i sistemi ispettivi, di modificare il DM 2013 sulla sicurezza nei cantieri”.

“Al Governo” concludono le tre sigle sindacali, “chiediamo scelte forti, non un mero cordoglio di circostanza”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno