Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:32 METEO:AREZZO14°29°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 26 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conference League alla Roma, Pellegrini alza la coppa ed è trionfo

Attualità venerdì 21 gennaio 2022 ore 11:06

I servizi alla persona superano l'esame Green Pass

Marzocchi e Tacconi, Confartigianato Arezzo

Nessun problema per i controlli obbligatori della Carta verde. Imprenditori non lamentano cali di lavoro ma sono preoccupati per l'aumento dei costi



AREZZO — Ieri c'è stato il debutto dell'obbligo di Green Pass per accedere a tutte le attività legate ai servizi alla persona.

Esame più che superato da parrucchieri ed estetisti che non lamentano problemi o cali di lavoro.
Non ci sono state problematiche, i clienti si sono dimostrati collaborativi”, conferma Pierluigi Marzocchi presidente provinciale e regionale Confartigianato Estetica.

“Ho delegato i dipendenti ad accogliere i clienti e verificare la certificazione verde, tutto è filato liscio” - sottolinea Fabrizio Tacconi presidente provinciale Confartigianato Acconciatori.

Tacconi rimarca poi l'importanza della mascherina Ffp2, “noi la utilizziamo tutti e cerchiamo di consigliarla anche a i clienti per una reciproca protezione. In questo momento la cosa più importante è la tutela nostra e dei clienti per evitare eventuali stop”.

Per quanto nel settore il lavoro sia tornato su buoni livelli, rimane per gli imprenditori l'incubo delle chiusure, ma anche della grande mole di quarantene che bloccano le persone a casa. “Il flusso di clientela è drasticamente calato nella settimana successiva al Natale fino a pochi giorni fa. Abbiamo avuto fino al 40% di disdette, ma ora, per fortuna, la situazione sembra essersi normalizzata e chi aveva perso gli appuntamenti sta recuperando le sedute” - conclude Tacconi.

Fortunatamente non abbiamo riscontrato problematiche nel controllo del green pass e anche il lavoro è tornato ad essere regolare. Il vero problema oggi è legato ai rincari - afferma Marzocchi.
Anche dagli imprenditori di questo settore si leva il grido di allarme per l'aumento dei costi. “I prodotti per la sanificazione, ma anche quelli che usiamo generalmente per il nostro lavoro hanno subito rincari anche del 100%. Alcuni sono addirittura quadruplicati. Carta, materiali monouso, tutto è aumentato mettendoci in seria difficoltà.- Per non parlare delle bollette di gas e luce che sono raddoppiate”, conclude Marzocchi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dramma nei campi alla periferia della città. L’incidente mentre l’uomo era alla guida del mezzo. I sanitari hanno solo potuto constatare il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità