Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:47 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Sport sabato 15 aprile 2023 ore 13:14

Indiani "domani proviamo a completare l'opera"

Tifosi allo stadio già oltre 5.600 e la vendita continua. In curva sud restano 200 posti. Tribuna laterale sud esaurita



AREZZO — Arezzo Pianese è la partita dell’anno quella attesa e sognata dai tifosi dal giorno della retrocessione in serie D. Domani può essere il giorno della promozione nel calcio professionistico il ritorno in Lego Pro. E’ stata una settimana lunga caratterizzata dal bollettino giornaliero con la “febbre da promozione dei tifosi” che hanno letteralmente preso d’assalto i punti vendita per acquistare i tagliandi per assistere alla partita di domani al Città di Arezzo.

Sono oltre 4.700 i biglietti venduti ma continua la corsa al biglietto. Superato il tetto dei 5.600 tifosi presenti allo stadio (gli abbonati sono 922) è difficile fare una previsione finale delle presenze. Uno spettacolo nello spettacolo, tutti i tifosi chiamati a raccolta dalla società amaranto, la Curva Sud Lauro Minghelli e Orgoglio Amaranto con l’iniziativa Coloriamo lo stadio, bandiere realizzate appositamente per rendere unica la coreografia domani al comunale.

Anche l’amministrazione comunale e la Fondazione Arezzo Intour hanno regalato una sorpresa per tutti i tifosi amaranto: la Maratona dello stadio Comunale da ieri ha un nuovo look. Tutto un altro colpo d’occhio quello offerto dal settore opposto alla tribuna coperta grazie alla Fondazione Arezzo Intour che si è fatta carico dell’opera e grazie anche al Comune di Arezzo, all’assessorato ai lavori pubblici e a tutti gli operai della manutenzione che hanno permesso in poche ore di coprire il settore. Ai lati della Maratona campeggia adesso il logo della Società Sportiva Arezzo mentre al centro un particolare skyline della città con le sue piazze e i suoi monumenti più celebri.

Vigilia particolare anche per Paolo Indiani che potrebbe raggiungere il personale e invidiabile traguardo di dieci promozioni in carriera. Una vigilia come le altre forse per lui abituato a tutto questo ma i giocatori e tutto l’ambiente devono restare concentrati senza farsi distrarre da tutta l’atmosfera che c’è introno all’Arezzo e coronare il sogno di una città intera.

“Una settimana come tutte le altre, abbiamo cercato di fare le stesse cose alla stessa maniera – commenta Paolo Indiani – senza caricare più del dovuto la partita di domani perché sarebbe un errore conoscendo l’importanza della partita di domani”

La Pianese domani cercherà in tutti i modi di restare in corsa per la vittoria finale.

Mi aspetto una gara come quella dell’andata dove entrambe le squadre cercheranno di giocare per vincere. Domani la Pianese giocherà per vincere, se la partita resterà in equilibrio cercheranno di forzare e noi allora dovremmo essere più bravi del solito a colpirli.

Si va verso il tutto esaurito. Una città intera spinge la squadra verso il traguardo finale.

Una cosa bellissima, un grosso titolo di merito per tutta la squadra, lo staff e la società. Grandissima soddisfazione per noi speriamo di completare l’opera domani, allora la soddisfazione sarà immensa.

Quanto può influire l’aspetto emotivo e tutto quello che gira intorno a questa partita.

Mi auguro che non influisca ma sicuramente inciderà, noi dovremmo essere bravi a fare in modo che sia minima e in forma positiva per la squadra. Per un atleta giocare partite come queste è bellissimo, sarà una partita simile a quella dell’Ardenza dove i miei giocatori furono molto bravi. Mi auguro succeda la stessa cosa.

La formazione di domani è già chiara oppure ci sono ancora dei dubbi da sciogliere.

Abbiamo trascorso una settimana dove i ragazzi si sono comportati benissimo e ci hanno messo in difficoltà. Adesso le scelte sono fatte i dubbi non ci sono, c’è la speranza di aver indovinato la formazione di partenza. Le partite oggi con cinque cambi possono cambiare volto anche durante il corso della gara. Sarà una gara aperta a tutte e due le squadre molto equilibrata speriamo di farla nostra.

Mister preferisce chiudere i conti domani oppure va bene anche domenica prossima?

Preferirei vincerlo domani senza dubbio per l’ambiente i tifosi e tutto quello che sta succedendo intorno alla squadra. Se non dovesse essere così va bene anche festeggiare in una delle partite successive. Non mi dispererei festeggeremo meno domani, l’unica cosa importante è raggiungere l’obbiettivo.

Il Comitato per il Centenario dell'Arezzo Calcio - di cui fanno parte Società Sportiva Arezzo, Orgoglio Amaranto, Museo Amaranto e come rappresentante dell'amministrazione comunale l'assessore allo sport Federico Scapecchi - ha organizzato per lunedì 17 aprile alle ore 18:30 l'evento che inaugurerà l'anno del centenario quello che ci porterà il prossimo 10 settembre a festeggiare il secolo di storia del Cavallino.

L'appuntamento è in Corso Italia al numero 273, nel luogo esatto dove nacque l'Arezzo Calcio. Pur consapevoli dell'importanza del match di domani siamo a chiederVi di poter dare risalto a questa iniziativa per permettere la partecipazione del maggior numero di tifosi; al termine dell'evento ci trasferiremo presso lo store di via Madonna del Prato per un piccolo momento insieme.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno